ROMBO GRANATA A VERCELLI

E adesso Menichini si scopre anche maestro di geometria. Complice l’indisponibilità di Moro e l’emergenza a centrocampo, la Salernitana è destinata a cambiare ancora spartito tattico. Invece del pentagramma, però, il trainer granata sale in cattedra e pensa ad un rombo a centrocampo per affrontare sabato prossimo la Pro Vercelli al Silvio Piola nel secondo scontro salvezza di fila. Un rombo o un triangolo rovesciato che dir si voglia, insomma. In ogni caso con un trequartista, adattato, alle spalle dell’inamovibile tandem offensivo composto da Coda e Donnarumma. In ballottaggio due under: Odjer o Oikonomidis. Entrambi adattati. Altrimenti sarà tridente. Ma andiamo con ordine.

Menichini ritrova in difesa Bernardini, che ha scontato il turno di squalifica, ma dovrà fare i conti con la probabile indisponibilità di Ceccarelli e sembra intenzionato a confermare la difesa con quattro elementi di ruolo. Davanti a Terracciano, dunque, agiranno Colombo al posto di Ceccarelli, Bernardini e Bagadur al centro ed uno tra Rossi e Franco sull’out mancino. L’ex Pescara sta guadagnando posizioni rispetto a Franco ed è stato provato da due giorni nell’undici titolare. Fin qui il reparto arretrato tutto sommato con poche o scontate nuove rispetto al recente passato. In mediana, invece, i dubbi amletici. Dettati anche e soprattutto dalla mancanza di un’alternativa a Moro per un 4-4-2. E soprattutto dall’incapacità di Ronaldo di giocare in quel modo. Il brasiliano è un play maker da centrocampo a tre ed ha bisogno di due dioscuri ai suoi fianchi. Menichini nella seduta di lavoro di oggi al Volpe ha provato addirittura Nalini come mezzala destra con Zito dalla parte opposta e Ronaldo appunto regista. Sorpresa delle sorprese, Moses Odjer è stato avanzato sulla trequarti, nell’inedito ruolo di rifinitore. Inedito fino a un certo punto. Il ghanese, infatti, è stato già provato in quel ruolo nel girone di andata da Torrente, nella trasferta di Livorno. Con risultati pessimi. A tal punto che l’allora allenatore della Salernitana fu costretto dopo poco a cambiare subito atteggiamento tattico. L’alternativa potrebbe essere Oikonomidis nella terra di mezzo oppure cambiare direttamente modulo, affidandosi al tridente. In tal caso, Odjer tornerebbe nel suo ruolo naturale di mezzala al posto di Nalo. Oppure, in caso di tridente, bisognerebbe scegliere uno tra Gatto e Nalini da impiegare nel tridente completato da Coda e Donnarumma. Anche in questo caso, però, ci sarebbe qualche giocatore impiegato fuori ruolo.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*