SALA CONSILINA, LA FINANZA SEQUESTRA 51MILA PIATTI IN PLASTICA

La Guardia di Finanza di Sala Consilina ha sequestrato 51 mila articoli casalinghi (piatti in plastica) prodotti da un’azienda del Beneventano che li realizzava con sostanze coloranti non conformi alle legge e altamente nocive per i consumatori. Le analisi chimico-fisiche eseguite sui campioni prelevati hanno ulteriormente avvalorato l’effettiva pericolosità per la salute umana dei piatti sequestrati e il mancato rispetto della specifica normativa di settore da parte di un deposito commerciale del Vallo di Diano, che li deteneva, peraltro da anni operante in Padula nel campo dei casalinghi.

Autore dell'articolo: Marcello Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*