SALERNITANA CAMALEONTICA CON IL PISA

Doppia coppia. Un paio di forfait annunciati e le buone notizie dei rientri di Dziczeck e probabilmente di Mantovani. Cedric Gondo e Luka Bogdan hanno alzato bandiera bianca e non saranno neppure convocati per la gara con il Pisa in programma domani pomeriggio all’Arechi a porte chiuse. Contro i nerazzurri, invece, sembra in procinto di tornare tra i convocati Patryk Dziczek, a distanza di quasi un mese dal grande spavento che lo ha costretto in ospedale per un malore durante una seduta di allenamento. Copia incolla anche per Valerio Mantovani che tra un problema fisico e l’altro è fermo da oltre un anno.

Castori dovrà fare i conti con la sicura assenza di Gondo nel reparto offensivo. L’attaccante ivoriano è alle prese con alcune noie muscolari che lo stanno frenando da giorni e non sembra in condizioni di recuperare appieno per la gara di domani pomeriggio contro i toscani. Probabile che il tecnico preferisca non rischiarlo e lasciarlo a casa per averlo tra i disponibili già dalla trasferta di Vicenza in programma martedì prossimo al Menti, nel primo degli otto turni infrasettimanali del campionato cadetto. Per fortuna, Milan Djuric sembra essere rientrato integro dall’esperienza con la Bosnia. L’ariete granata partirà regolarmente nello starting eleven contro il Pisa ed avrà al suo fianco Gennaro Tutino. Il tecnico della Salernitana non intende assolutamente fare a meno della coppia gol che ha sbancato il Bentegodi di Verona, sponda clivense due settimane or sono. Non solo. Castori non dovrebbe neppure derogare dal 4-4-2 come canovaccio tattico per affrontare i nerazzurri, sebbene in questi giorni abbia provato alcune variazioni sul tema come il 4-2-3-1 proprio perché privo dei vari Belec, Veseli, Karo, Gyomber e Djuric. In ogni caso i due moduli sono molto simili e altrettanto speculari.

Da ieri i nazionali “granata” sono tutti rientrati alla base e le loro condizioni sembrano buone. L’unico che potrebbe accusare effettivamente un po’ di stanchezza è il difensore Veseli che ha giocato due partite intere di fila con l’Albania di Edy Reja, rispettivamente contro Kazakistan e Lituania.

In difesa, dunque, davanti a Belec, agiranno Casasola e Lopez sulle fasce con Aya e Gyomber al centro. Sugli esterni, invece sono certi di una maglia Kupisz e Cicerelli, rispettivamente a destra e a sinistra. A chiudere la cerniera del centrocampo ci penseranno capitan Di Tacchio ed uno tra Schiavone e Capezzi. Quest’ultimo continua ad insidiare l’ex Bari per una maglia da titolare nella terra di mezzo. Già detto del tandem offensivo composto da Tutino e Djuric. Non è escluso comunque che Castori possa anche pensare ad un piccolo turnover in vista dei quattro impegni ravvicinatissimi nell’arco di 10 giorni. La Salernitana domani affronta il Pisa all’Arechi poi vola a Vicenza martedì sera, quindi ospita l’Ascoli in casa e poi è di scena a Marassi (martedì 27 ottobre) contro la Samp nel terzo turno di coppa Italia il cui fischio d’inizio è stato anticipato alle 14, probabilmente per esigenze televisive.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*