SALERNITANA: DUE TABU’ DA SFATARE

Tornare al successo interno e sfatare il tabù Cittadella: è la doppia missione che deve centrare la Salernitana, chiamata al riscatto su più fronti in occasione del prossimo incontro casalingo. I granata sono a secco di vittorie all’Arechi dal 26 febbraio, quando si imposero per due a zero sulla Cremonese, e dovranno provare ad invertire la rotta senza poter far leva sul sostegno dei propri tifosi, visto che, al momento, la linea prevalente è ancora e sempre quella della diserzione. Inoltre, nelle ultime quattro occasioni in cui la Salernitana ha ospitato il Cittadella non è mai riuscita a vincere. I granata veneti hanno sempre strappato un risultato positivo negli ultimi quattro viaggi all’Arechi. L’ultima vittoria della Salernitana risale al campionato di serie C 2005- 06 e porta la firma di Magliocco. Dopo il ritorno in B delle due formazioni, è stato sempre il Cittadella a sorridere. Nel 2008- 09 il Cittadella si impose per due a uno con gol della bandiera dei padroni di casa realizzato da Pestrin. Nel 2009- 10, la Salernitana fu battuta in rimonta. Dopo il gol di Fava, furono Ardemagni e Pettinari a a ribaltare il punteggio. Nel 2016- 17, invece, fu pari a reti bianche per i granata di Bollini che videro sfumare le speranze di riagganciare il treno playoff. L’anno scorso, più o meno di questi tempi, la squadra di Colantuono fu superare per tre a uno da quella di Venturato che le impartì una vera e propria lezione, trascinata da Schenetti, autore di una doppietta. Nel tabellino dei marcatori anche due difensori: il terzino Salvi per gli ospiti e capitan Schiavi per la Salernitana. Cabala a parte, il Cittadella è un avversario di qualità come dimostra la classifica dei veneti, che premia il lavoro intelligente e competente della società e del direttore sportivo Marchetti, capace a gennaio di cedere Strizzolo alla Cremonese e di sostituirlo con Moncini, a segno nove volte nel girone di ritorno: Jallow (4), Djuric (2), Calaiò (1) hanno segnato in tre meno gol dell’ex Cesena, che la scorsa estate ha firmato per la Spal con cui non ha trovato spazio in serie A e che a gennaio ha accettato di buon grado la proposta del Cittadella che, di certo, non avrà investito le cifre che la Salernitana ha dovuto sborsare per i vari Jallow, Djuric e Calaiò. La speranza è che sabato i tre avanti di Gregucci si dimostrino più efficaci di Moncini e soci. C’è un Arechi da riconquistare, c’è un tabù da sfatare e proprio in queste occasioni bisogna tirar fuori grinta ed orgoglio.

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Nicola Roberto

1908 stories / Browse all stories

Related Stories »

meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO