SALERNITANA: I PATRON IN RITIRO E COSMI VUOLE LA RIVINCITA

La visita dei patron in ritiro e l’attesa per la sfida con Cosmi, l’avversario battuto ai rigori negli scorsi playout quando era alla guida del Venezia, regolato all’Arechi martedì sera anche grazie ad una parata di Micai su un tiro dal dischetto. Tutto ritorna come ad avvalorare le teorie su corsi e ricorsi storici. Una ruota che gira sempre e comunque, ma a cui ora va data una direzione ben precisa. Lotito e Mezzaroma hanno caricato la squadra, che in casa vince da sei gare di fila nonostante gli spalti siano sempre più vuoti e che in trasferta vuole provare a rialzare la testa dopo due stop di fila. Al Curi si giocherà a porte chiuse e, dunque, il fattore ambientale sarà nullo. Non per questo sarà un impegno meno arduo, perchè il Perugia vuole interrompere la striscia negativa e dare prova di essere ancora vivo. Cosmi è un allenatore tosto e tignoso, non certo il tipo da arrendersi dinanzi alle difficoltà e, dopo aver centrato salvezze clamorose con Trapani ed Ascoli, ora punta a riportare in zona playoff il Perugia, suo vecchio amore. La grinta e le motivazioni del buon Serse contro l’entusiasmo e la voglia di confermarsi dei granata di Ventura: per la squadra di casa è una sorta di ultima spiaggia, per la Salernitana, invece, l’ennesima occasione per imprimere un’accelerata alla propria ascesa nelle zone nobili della classifica. Un altro esame da superare per la squadra di Ventura sulla strada che porta ai playoff.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*