SCIAUDONE: CONTO APERTO CON LA PRO VERCELLI

C’è aria di cambiamento nel centrocampo granata. Pestrin si accinge a ritrovare un posto davanti alla difesa, mentre ai suoi lati, oltre al confermatissimo Odjer, ci sarà Sciaudone. Il centrocampista bergamasco è in corsia di sorpasso ai danni di Bovo e stasera dovrebbe ritrovare quella maglia da titolare che gli manca dalla gara di Bari.
Per lui la Pro Vercelli è un avversario speciale. Quando era in forza al Taranto, infatti, Sciaudone incontrò i piemontesi nella semifinale dei playoff del campionato di Legapro. La squadra pugliese, allenata da Dionigi, perse 2-1 in Piemonte e non riuscì a ribaltare la sconfitta dell’andata allo Jacovone e fu costretta a rinunciare al sogno di riconquistare la serie B. Era la stagione 2011-12 e per il Taranto la Pro Vercelli fu un vero e proprio tabù visto che neanche nei confronti diretti in regular season Sciaudone e soci riuscirono a vincere contro i piemontesi. Stasera, dunque, il centrocampista granata avrà anche una piccola rivincita personale da consumare al cospetto di una squadra che, qualche anno addietro, spezzò il suo sogno di conquistare la serie B, poi trovata grazie al trasferimento al Bari. Per Sciaudone sarà una prova importante per riconquistare un posto fisso nel centrocampo di Torrente. Il suo inizio di stagione è stato da montagne russe con qualche sprazzo incoraggiante e tanti bassi dovuti anche ad una difficoltà generale della squadra ad interpretare un certo tipo di gioco. Stasera per lui ci sarà una grande, duplice occasione: conquistare l’Arechi e prendersi una rivincita a distanza di qualche anno sulla Pro Vercelli.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*