SERIE B: OGGI IL VERDETTO DEL CONI SUI RIPESCAGGI

Il B- day è arrivato. Dopo mesi di polemiche, ricorsi e colpi di mano, il calcio italiano vive una giornata che si annuncia campale. Il Collegio di Garanzia del Coni, presieduto dall’ex ministro, Franco Frattini, si pronuncerà, a sezioni riunite, sulla questione del format della serie B. Come si ricorderà, lo scorso 13 agosto, la Lega di B varò il calendario solo dopo aver ricevuto in extremis l’ok del Commissario Figc, Fabbricini, che diede il via libera per un torneo a 19 squadre, scatenando le ire dei club che ritenevano di avere diritto al ripescaggio. Catania, Novara, Siena, Ternana, Pro Vercelli ed Entella sono da tempo sul piede di guerra ed hanno presentato istanze, ricorsi, denunce, richieste di risarcimento danni ed ora attendono il verdetto. Nelle more, anche l’Avellino di Taccone ha provato a far valere le sue ragioni. Insomma, è stata la classica estate italiana, senza certezze se non una: che regole e buon senso non riescono proprio a trovare cittadinanza neanche in ambito sportivo col risultato che ha preso il via un campionato, quello di B, ma altri due sono rimasti ai blocchi di partenza, serie C e D, in attesa del Coni che ha rimandato tutti a settembre, sarebbe il caso di dire. E settembre è arrivato. Ora si tratta di vedere se con esso arriverà la classifica bufera che spazza via tutto e pone fine all’estate o se la situazione climatica si manterrà più o meno stabile. Domani, forse, la B si sveglierà con qualche certezza in più. Comunque vada oggi, però, resta la consapevolezza di una situazione paradossale e grottesca che ha macchiato ancora una volta l’immagine del calcio italiano.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*