SIGILLI A DUE CENTRI BENESSERE: SI SOSPETTA UN GIRO DI PROSTITUZIONE –

Indagini lunghe e capillari avrebbero fatto luce su in giro di prostituzione celato sotto la copertura di massaggi e trattamenti di bellezza orientali. È lo scenario svelato dal sostituto procuratore Elena Guarino nel corso di un’indagine che ha portato al sequestro di due centri estetici a Salerno, per la precisione in via Fratelli De Mattia nei pressi di piazza della Concordia e sul lungomare Colombo nei pressi del Polo Nautico. Secondo la Procura salernitana le due attività commerciali erano solo all’apparenza legali ma nascondevano un giro di prostituzione gestito da immigrati di origini orientali. Un giro divenuto fiorente grazie a un passaparola circolato anche sul web che non è passato inosservato ad alcuni residenti, insospettiti dal viavai di uomini e da un’offerta commerciale concentrata soprattutto sui massaggi. Ma poi quello che avveniva sui lettini, andava secondo gli inquirenti molto oltre il trattamento estetico o il mero relax. A destare interesse da parte degli inquirenti anche l’orario di attività: da lunedì a sabato dalle 9 alle 22 mentre la domenica dalle 13 alle 22. Diversificate anche le tariffe che andavano da un minimo di 30 euro ad un massimo di 70 euro in cui oltre al massaggio era compreso un trattamento in vasca: a queste cifre – sempre secondo gli inquirenti – si aggiungeva poi un extra per prestazioni sessuali. Non è escluso che al momento del blitz dei carabinieri all’interno dei centri oltre che le lavoranti ci fossero anche dei clienti. 

Autore dell'articolo: Marcello Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*