SIT-IN DEL COMITATO PRO OSPEDALE SAN LUCA A SALERNO –

Sono arrivati poco dopo le 10 a Salerno a bordo dei pullman per sfilare poi in corteo in via Nizza fino a raggiungere la sede dell’Asl di Salerno. Così questa mattina il Comitato Pro Ospedale di Vallo della Lucania, composto da organizzazioni sindacali e semplici cittadini, che dopo una lunga serie di risposte negative da parte della Direzione Sanitaria della struttura cilentana, ha deciso di scendere in piazza per chiedere essere ricevuti dal direttore generale dell’asl di Salerno Antonio Giordano.

Una mobilitazione generale promossa dal Comitato  per chiedere la salvaguarda dell’ospedale San Luca per le criticità della struttura, per la carenza di personale, per i ritardi nei lavori in corso, per l’assenza di rinnovamento dei macchinari per la diagnostica.

20170807_103552Tra le proposte avanzate stamani dai cittadini appartenenti al comitato nelle stanze dell’asl di via Nizza dove si è tenuto un confronto quella di adottare un provvedimento simile a quello per il pronto soccorso di Nocera o aumentare il numero delle ore dei lavoratori in caso di emergenza. Per la mancanza di personale infermieristico la soluzione potrebbe essere riconducibile alla delibera 248 del 09/03/2017 in cui si evince che per il San Luca ci sarebbe una disponibilità economica pari a 700.000,00 per poter assumere circa 15 infermieri. Tra avanzate anche la ricollocazione del personale in servizio su tutto il Distretto di Vallo-Agropoli per ottimizzare le risorse umane da destinare al San Luca.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*