STRAORDINARI SERVIZI DI CONTROLLO DEL TERRITORIO DA PARTE DELLA POLIZIA

Continuano le attività della Polizia di Stato nel capoluogo salernitano per la prevenzione ed il contrasto alla criminalità ed all’incidentalità stradale, disposti dal Questore della Provincia di Salerno.
Gli Agenti della Sezione Volanti, coadiuvati da equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania, hanno svolto controlli straordinari nel capoluogo cittadino per effettuare una capillare attività di contrasto ai reati predatori e per prevenire e sanzionare le violazioni al codice della Strada. I controlli sono stati effettuati negli ultimi due giorni principalmente nella zona orientale della città, nella zona collinare e nel centro cittadino, nonché nella zona di Fratte, Matierno ed agli snodi autostradali di ingresso in città. Sono state elevate contestazioni per violazione al codice della strada di cui una a carico di due giovani a bordo di un ciclomotore che hanno provato ad eludere il controllo di Polizia ma sono stati identificati e sanzionati per non essersi fermati al posto di controllo e per la mancanza di copertura assicurativa e della revisione periodica.

Nel corso dell’attività, un diciottenne è stato sorpreso mentre deteneva un quantitativo di Marijuana per cui è stato segnalato alla locale Prefettura quale assuntore di stupefacenti, con conseguente sospensione della patente di guida.
E’ stata inoltre eseguita un’ordinanza di divieto di avvicinamento alla ex compagna, emesso dall’autorità giudiziaria, nei confronti di un uomo residente nel Cilento e fermato, a bordo della propria autovettura, durante i citati controlli in città.
Complessivamente nel corso dei predisposti servizi, sono stati controllati n.210 persone e n.120 veicoli tra autovetture e motocicli, inoltre sono state scansionate 210 autovetture con i sistemi automatizzati, elevati n.10 verbali al codice della strada per mancanza della copertura assicurativa, della revisione periodica, dell’uso del cellulare alla guida e del mancato utilizzo delle cinture di sicurezza.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*