SVUOTARE L’INFERMERIA E’ LA PRIORITA’ IN CASA GRANATA

Da domani si torna in campo. La Salernitana riprenderà gli allenamenti e Leonardo Menichini farà, prima di tutto, la conta dei disponibili. Per tutta la stagione la Salernitana ha dovuto convivere con cronici problemi di infortuni e sarebbe importante capire le ragioni più recondite di una serie di stop per problemi fisici che non conosce fine e che ha sicuramente influito negativamente sull’esito della stagione. Purtroppo, l’attualità impone di concentrarsi ancora sul campo ed il pericolo da scongiurare è che un’infermeria ancora troppo affollata non pregiudichi l’andamento dei playout. Volendo guardare il bicchiere mezzo pieno, c’è da accogliere con favore il fatto che ci siano ancora diversi giorni di tempo prima della gara di andata e la speranza è che questo aiuti lo staff medico granata a recuperare alcuni infortunati. In difesa marcano visita Empereur, Bagadur, Colombo, oltre a Ceccarelli e Schiavi. Il brasiliano ha un problema al soleo, il croato è fermo da settimane per un acciacco al polpaccio, mentre il terzino si è fatto male contro il Como. Ceccarelli convive con un problema al ginocchio, ma, nel caso di forfait di Colombo, si dovrebbe provare a recuperare almeno l’ex Bologna, altrimenti toccherebbe a Tuia giocare da terzino destro nella speranza che al centro, oltre a Bernardini, Menichini disponga di altri centrali di ruolo. In mediana dita incrociate per Moro, costretto ad uscire nella gara col Como per un riacutizzarsi del problema alla schiena. Ronaldo è pronto al rientro, resta da valutare Bovo, fresco di operazione al menisco. Per giunta, mancherà sicuramente Oikonomidis, convocato dalla sua nazionale. Prima di pensare al modulo ed alla formazione a cui affidarsi, Menichini aspetterà notizie dallo staff medico. Sperando che siano buone e confortanti.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*