TENTATO OMICIDIO DELL’ALLEVATORE DI RAVELLO, IN ARRESTO ANCHE UN MINORE

Nel primo pomeriggio odierno i Carabinieri della Stazione di Ravello hanno dato esecuzione all’Ordinanza di Applicazione della misura cautelare della permanenza in comunità, emessa dal GIP presso il Tribunale dei Minori di Salerno su richiesta della competente Procura di Salerno, nei confronti del minore, A.B., classe 2000, allevatore di Scala, il quale è ritenuto responsabile, in concorso con il fratello maggiore (già detenuto) del TENTATO OMICIDIO occorso nella località “Sambuco” di Ravello” il 25 giugno scorso, ai danni un altro allevatore di Ravello, le cui condizioni rimangono invariate.

Le indagini dei Carabinieri si erano, sin da subito, focalizzate su entrambi i fratelli, ritenuti gli autori in concorso del tentato omicidio. Sicché, gli elementi raccolti a carico del minore, sono stati condivisi dall’Autorità giudiziaria, che ha richiesto l’adozione del provvedimento al GIP, il quale, con l’ordinanza odierna, ha disposto di arrestare il ragazzo e di tradurlo presso una comunità della provincia.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*