TERRACCIANO IN PORTA, STRAKOSHA VOLA IN UNDER 21

Ancora un valzer di portieri sull’asse Salerno-Roma-Tirana. Contro il Novara, domenica prossima all’Arechi, potrebbe toccare nuovamente a Terracciano difendere i pali della Salernitana. Il nazionale under 21 Thomas Strakosha, infatti, è stato convocato dalla rappresentativa albanese per la doppia sfida del campionato europeo contro Portogallo e Liechtenstein e difficilmente potrà essere all’Arechi domenica pomeriggio contro i piemontesi. Il portierone granata è già in Portogallo e giovedì prossimo, all’Estadio Municipal de Auroca, difenderà i pali dell’Albania contro i pari età lusitani. Lunedì, invece, il secondo impegno con la nazionale rossonera, stavolta in madre patria contro il Liechtenstein. Difficile immaginare che la federazione albanese possa riconoscere un permesso al numero uno scuola Lazio per tornare in Italia domenica, giocare la partita con la Salernitana contro il Novara, prendere un volo in prima serata ed essere a disposizione del selezionatore Redi Jupi per la gara di metà pomeriggio (fischio d’inizio alle 18.00) all’Elbasan Arena di Elbasan. La Salernitana dal canto suo ha comunque inoltrato la richiesta alla Federazione albanese, ma visti gli impegni ravvicinati è praticamente un’ipotesi a dir poco peregrina. La storia recente dice che Strakosha si divide a metà. Il portiere ottenne il permesso in occasione del match d’esordio con l’Avellino, complice anche l’intervento del diesse della Lazio: l’albanese Igli Tare da sempre vicino alla Federazione del suo Paese. Poi però, complice anche l’avvicendamento con Terracciano – per questioni squisitamente tecniche – Strakosha non si prestò ad una seconda maratona in occasione del match interno con il Trapani all’Arechi. Proprio la partita della cappellata di Terracciano. E siamo alla storia recente. Con un valzer di portieri che non ha fatto bene a nessuno dei due. La settimana successiva, infatti, Torrente decise di dare nuovamente spazio al nazionale albanese – ufficialmente per un problema alla caviglia di Terracciano. A Chiavari, però, Strakosha fece una sorta di copia incolla in quanto a cappellate, con Costa Ferreira che ringrazia e incassa. Da allora, fortunatamente, il trainer granata ha comunque deciso di puntare su un portiere, evitando un valzer che faceva soltanto male alla difesa granata. Si è puntato su Strakosha che, tra alti e bassi, almeno stava dando segnali di crescita.

Oggi arriva la chiamata della nazionale under 21 albanese che rischia nuovamente di rompere un equilibrio a dir poco instabile.

Contro il Novara dunque, a meno di clamorosi colpi di scena, toccherà a Terracciano difendere i pali della Salernitana con Ronchi che si accomoderà in panchina, ma nel suo ruolo naturale di portiere di riserva. Con i guantoni, insomma, e non per fare soltanto numero – come fatto nelle ultime due uscite granata con Perugia e Bari – per arrivare a completare la rosa in distinta.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*