TRUFFA UNA SIGNORA ANZIANA SPACCIANDOSI PER PARENTE

I Carabinieri della Compagnia di Amalfi nelle prime ore della mattina hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Salerno, nei confronti di un indagato napoletano, per il reato di truffa aggravata.
L’operazione è la conseguenza di attività investigativa svolta dalla Stazione Carabinieri di Maiori, a seguito della denuncia sporta da un’anziana signora lo scorso mese di maggio, derubata di alcuni monili d’oro dall’alto valore affettivo.
L’arrestato si era avvicinato per strada alla sua vittima fingendosi un lontano nipote e, dopo averla “adescata” e convinta del loro rapporto di parentela, le ha proposto di accompagnarla a casa con gentilezza; a quel punto, ha finto di essere esperto nella pulizia dell’oro, invitando la signora a consegnargli alcuni gioielli (nello specifico caso un bracciale ed una collana, entrambi d’oro) sottraendoli alla donna con destrezza.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*