UN SELFIE MARINO AI DUE FRATELLI IN RICORDO DI DON PEPPE

Da Salerno a Vietri, ma anche a Roma e a Latina. Passando, chi materialmente, chi simbolicamente per i Due Fratelli, simbolo della cittadina della ceramica con leggende che si rincorrono ed ammaliano di fascino i due enormi scogli ad una cinquantina di metri dalla costa diva. Per la PLNC della famiglia Lamberti, però, i Due Fratelli hanno un significato ancora più profondo. E proprio per questo tanti nuotatori si sono tuffati stamattina in acqua in ricordo di Don Peppe. Chi nel mare della Baia di Salerno, chi nelle acque al cloro di Roma e di Latina. Tutti per ricordare ed omaggiare la figura di un autentico uomo di mare. Sono passati 14 anni dalla scomparsa di Peppe Lamberti, sportivo a 360 gradi e pioniere delle attività natatorie a Salerno. Su tutte la Rari Nantes Salerno, il suo grande amore. Da allora i figli – Stefania, Carmelita e Giorgio e la nuora Lucianna – hanno costituito la Plnc (Peppe lamberti Nuoto Club). Da allora la società natatoria si è distinta a livello regionale prima e nazionale poi, portando alto il vessillo di Salerno ed il nome di Don Peppe su e giù per lo stivale a suon di bracciate. E di trofei, di podi e di medaglie. Oggi, però, nessuna competizione. Oggi, i nuotatori della società con il simpatico polpo come simbolo hanno voluto ricordare Don Peppe a suo modo. Una sbracciata nelle acque del mare dove Peppino, da papà premuroso, portava i suoi pargoli a fare le prime esperienze marine. E dove se non alla Baia, ma soprattutto ai Due fratelli?

 

 

 

Stamattina una trentina di nuotatori della Plnc si sono dati appuntamento alle 7.30 in punto per ripercorrere quella stessa rotta del … cuore. Una nuotata fino ai due fratelli e poco oltre. Una sbracciata senza competizione, ma per la pura passione che era il volano inesauribile che animava proprio Don Peppe. Un passo da … “crociera” con … inchino ai Due Fratelli e selfie marino proprio con lo sfondo dei due grandi scogli della costa diva. E poi via, fino a Vietri e ritorno. C’è di più. Tra i tanti iscritti della Plnc chi non ha potuto essere materialmente presente all’appuntamento, lo ha fatto nuotando nelle piscine di Roma e di Latina dove la Peppe Lamberti ha raccolto parecchi proseliti. Un modo singolare per riavvolgere il nastro dei ricordi e ricordare la figura di Don Peppe. Il trait d’union tra sport, emozioni ed anche un pizzico di commozione che si è probabilmente mimetizzata con le gocce d’acqua marina sulla pelle di chi ha conosciuto Peppe Lamberti ed anche di chi ha imparato a conoscerlo attraverso la passione e l’amore dei suoi figli.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*