VENEZIA NEL MIRINO. GRANATA IN LAGUNA PER IL POKER

Torna la settimana tipo. Da oggi, la Salernitana archivierà la sosta e tornerà a pensare alla trasferta di Venezia. I granata in laguna hanno ricordi più che positivi. L’ultimo in ordine di tempo è lo scampato pericolo all’ultimo rigore di una retrocessione scongiurata proprio al Penzo grazie al penalty di Di Tacchio nella finale di ritorno dei play out in inferiorità numerica della scorsa stagione. Oggi la Salernitana viaggia con le marce alte e in trasferta cerca la quarta vittoria di fila. Sabato pomeriggio ci sarà una folta delegazione di sostenitori granata, molti dei quali provenienti dal nord est. Già 350 tagliandi staccati, altri mille ancora disponibili fino alle 19 di venerdì.

Ventura preparerà il match col forte dubbio Cicerelli e la certezza che, quantomeno, riavrà a disposizione Jallow e Lombardi. Oggi l’esterno ex Foggia dovrebbe sottoporsi ad ulteriori accertamenti diagnostici per valutare le condizioni del suo polpaccio sinistro. Cicerelli, uscito anzitempo contro il Frosinone e reduce già da un affaticamento, ha trascorso tutta la settimana tra fisioterapia e blando lavoro differenziato. Il giocatore ha dato un contributo importante finora sull’out destro, senza mai tirare il fiato. Dubbio lì, perché sarà pur vero che rientra Lombardi, ma quest’ultimo non gioca da due mesi. A sinistra, invece, è in predicato di tornare Kiyine, dopo la parentesi – poco felice a dire il vero – da mezzala. Per il resto, difesa (al solito) obbligata, e solita bagarre a tre per i due posti da mezzala. In avanti, il rientrante Jallow dovrebbe partire dalla panchina, a vantaggio di Giannetti e Djuric. Tutte supposizioni, ipotesi, idee. C’è tanto tempo ancora. Alla ripresa, però, lo staff metterà nel mirino il Venezia degli ex Bocalon e Montalto, reduce da un prestigioso 1-1 in amichevole sul campo dell’Udinese. Il tecnico lagunare, Dionisi, dovrà fronteggiare le assenze degli infortunati Marino, Felicioli e Senesi.

Con i campionati di Serie B e Primavera fermi, il weekend appena trascorso ha visto protagonista il settore giovanile granata con le squadre U17, U16 e U15 in tre derby alla sesta giornata. Vittoriosa l’U17 sul campo della Juve Stabia (0-1, marcatore Palmieri): la compagine di mister Landi, al secondo successo di fila, cerca di recuperare terreno perduto e si assesta a centro classifica. Due kappaò interni, invece, contro i pari età del Napoli per l’U15 di Cerrato (0-2) e l’U16 di De Santis (0-4) che resta sul fondo della graduatoria con soli sue punti.

Piccola curiosità: le compagini baby ieri hanno giocato con un marchio pubblicitario sul petto, che d’ora in poi sarà abbinato alle giovanili. Resta invece “pulita” la casacca della prima squadra, ancora alla ricerca di un main sponsor.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*