VENTURA RUOTA LE MEZZE ALI E RITROVA KIYINE

Squadra che vince non si cambia e, pur volendo, Gian Piero Ventura non avrebbe troppe alternative. Il tecnico genovese ha gli uomini contati in difesa e soluzioni praticamente obbligate anche in attacco, per cui potrebbe cambiare qualcosa solo a centrocampo. Il rientro di Kiyine a sinistra, dopo la squalifica, pare scontato anche perchè per Ventura è sulla fascia che l’ex Chievo può fare la differenza e, dunque, almeno per il momento sembra da escludere un suo impiego in altre zone del campo. A destra sarà confermato Cicerelli, uno dei più continui per rendimento nelle prime sei giornate di campionato, costretto a giocare con una spalla in disordine che gli ha dato qualche problema anche nei minuti iniziali della gara del Picchi. Senza Lombardi ed Akpa, il centrocampo granata resta privo di due elementi che avevano cominciato la stagione da titolari, per cui, in attesa di lanciare Dziczek, Ventura può solo far ruotare le mezze ali scegliendo di volta in volta due tra Odjer, Firenze e Maistro. Questi ultimi sono stati schierati dal primo minuto a Livorno, mentre col Chievo aveva giocato dall’inizio Odjer, ora di nuovo in odore di una maglia da titolare. In difesa giocheranno Karo e Jaroszjnski ai lati di Migliorini. In casa la Salernitana ha sempre subito gol e la missione del trio difensivo e della squadra in generale sarà anche quella di riuscire a mantenere inviolata la porta di Micai contro un Frosinone dal potenziale offensivo di tutto rispetto che all’Arechi mancherà della spinta e degli inserimenti di Paganini.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*