A VERCELLI TUIA ANCORA TERZINO, MINALA A CENTROCAMPO

Non c’è Perico tra i ventuno calciatori arruolati da Bollini per la gara di domani a Vercelli. Il difensore bergamasco ha marcato visita e dovrebbe tornare a disposizione per la gara col Bari. L’assenza di Perico apre le porte alla conferma di Tuia sull’out destro. Schiavi farà coppia con Bernardini al centro, mentre Vitale agirà a sinistra. Dalla cintola in su Bollini ha più scelta ed ha seminato qualche dubbio mischiando le carte nella rifinitura di questa mattina al Volpe in cui ha contrapposto al 4-3-3 un 3-5-2 che è lo schieramento di base adottato dalla Pro Vercelli, venti punti nelle ultime dieci partite e pronta a chiudere i conti in chiave salvezza al più presto tanto da aver aperto agli under 25 un settore dello stadio. Bollini non cambia, anche per via dell’assenza di Perico, la difesa ma, rispetto alla vittoria sul Latina, cambierà in mediana. Il rientro di Minala dopo la squalifica aumenta le soluzioni a disposizione del tecnico che valuta due strade: proporre il camerunese da mezzala con Ronaldo davanti alla difesa, oppure lasciare in panca il brasiliano, ex di turno, per una versione più dinamica ed operaia del settore nevralgico. Della Rocca avanza la sua candidatura per una maglia e potrebbe andare in ballottaggio con Ronaldo. In attacco Coda è stato provato con Improta e Rosina, ma Sprocati dovrebbe essere utilizzato dall’inizio nel tridente. Più difficile che Bollini decida di schierare subito Donnarumma, oggi schierato in  tandem con Joao Silva. Nel 4-3-3 granata Bollini si affiderà a due esterni di ruolo a sostegno di Coda, riservandosi di cambiare in corsa pedine ed eventualmente disposizione tattica proprio come avvenuto contro il Latina. Sperando che il risultato arrida ancora alla Salernitana.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*