VIOLENZA NELL’AGRO. LA RISPOSTA DELLO STATO –

Una risposta immediata, ferma e decisa all’allarme lanciato solo pochi giorni fa dal sindaco di Nocera Inferiore Manlio Torquato durante una riunione del comitato per la sicurezza e l’ordine pubblico. A quella riunione c’era anche il Procuratore Corrado Lembo che mantenendo fede a quanto promesso già in quell’occasione ha presentato questa mattina i primi provvedimenti emessi come la risposta della giustizia all’appello lanciato dal primo cittadino e alla richiesta di sicurezza dei cittadini. Due dei presunti autori della feroce sparatoria registrata martedì scorso, in via D’Alessandro, nei pressi della palestra Penta Worlds, Marco Iannone e Francesco Manzo, di 33 e 31 anni, sono stati fermati, grazie all’operazione condotta dalla polizia e coordinata dal sostituto procuratore dell’Antimafia di Salerno, Vincenzo Senatore: a far da sfondo la spartizione delle piazze di spaccio tra differenti gruppi criminali attivi in città. Si è costituito nella mattinata la terza persona ricercata, Mario Tortora, 23 anni. Secondo la ricostruzione della polizia – Marco Iannone avrebbe esploso dei colpi di pistola nei confronti di Francesco Manzo, che avrebbe a sua volta risposto all’agguato, prima di fuggire a bordo di uno scooter. Ma al di là dell’episdio più recente la direzione distrettuale antimafia indaga dal 2014 e ha fatto già intendere che presto ci saranno ulteriori e significati sviluppi della vicenda.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*