A3 SALERNO-CAVA: DUE PESI, DUE PEDAGGI

Il consigliere provinciale Dante Santoro raccoglie e si fa portavoce della denuncia di tanti automobilisti che lamentano una disparità di pedaggio nel tratto dell’autostrada A3 Salerno-Cava de’ Tirreni. Con il telepass, infatti, quel tratto di autostrada si paga un euro. Chi ne è sprovvisto, invece, è costretto a sborsare 2 euro e 10 cent. Praticamente l’importo dell’intera tratta, sebbene si coprano al massimo 8 chilometri in quella lingua di asfalto. Domani a Cava de’ Tirreni è stato fissato un incontro ed una possibile class action. Non solo. Santoro denuncia anche l’assenza di pannelli fonoassorbenti che causano gravi disagi a residenti nei pressi dell’arteria autostradale.

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Eugenio Marotta

1718 stories / Browse all stories

Related Stories »

meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO