ABUSI EDILIZI IN COSTIERA AMALFITANA, DENUNCIATE 12 PERSONE

Dopo il sequestro nella nota struttura alberghiera di furore delle scorse settimane, non si sono interrotti i controlli antiabusivismo dei Carabinieri della Compagnia di Amalfi e delle Stazioni dipendenti su tutto il territorio costiero, che hanno permesso di scoperire altre opere abusive e  denunciare 12 persone.

I militari della Stazione di Amalfi hanno scoperto e sottoposto a sequestro, sempre a Furore, la realizzazione abusiva di un vero e proprio tracciato stradale in cemento di circa 120 mt di lunghezza con annessa una rampa d'accesso di ulteriori 25 metri, ancora in fase di ultimazione.
Ad Amalfi, invece, sono stati scoperti, in tre differenti immobili in centro,  un frazionamento dei locali illegittimo, un sopplaco abitabile in legno con scala ed una tettoia esterna in lamiera. 

A Tramonti, i Carabinieri della locale Stazione hanno scoperto che un cittadino stava sbancando ingenti quantità di roccia e terreno per realizzare un'area di parcheggio estesa per 100 metri quadri, in totale assenza di titoli autorizzativi.
L'uomo è stato denunciato, e l'opera sottoposta a sequestro.

A Praiano, i militati della Stazione di Positano, hanno denunciato il proprietario di un immobile perchè aveva realizzato varie opere abusive nel suo immobile, quali la trasformazione di una finestra in porta d'accesso per il balcone con annesso un terrazzino in legno completamente abusivo.

A Maiori, i militari hanno infine scoperto e sottoposto a sequestro un manufatto abusivo di due vani, denunciando il proprietario.
 Ad Amalfi, invece, sono stati scoperti, in tre differenti immobili in centro, un frazionamento dei locali illegittimo, un sopplaco abitabile in legno con scala ed una tettoia esterna in lamiera. 

Autore dell'articolo: Marcello Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*