AEROPORTO “COSTA D’AMALFI”, C’E’ LA FIRMA DI TONINELLI –

Dopo la firma per la concessione avvenuta Roma, al Ministero delle Infrastrutture, firma congiunta del direttore generale dell’Ente nazionale dell’Aviazione civile e il presidente della società Salerno-Costa d’Amalfi, ieri è stata posta una pietra miliare per arrivare, finalmente, ad un definitivo decollo dello scalo, ovvero la firma del decreto interministeriale da parte del ministro, Danilo Toninelli, un atto che – come riportato da una nota stampa diramata dal ministero – conferma l’impegno del Ministro “a dare risposte per il potenziamento delle infrastrutture campane relativamente al rilancio del comparto aereo e

degli aeroporti come volano di sviluppo di interi territori”. Nel comunicato ufficiale si legge che “l’approvazione del decreto interministeriale arriva nella stessa settimana in cui l’Enac e la Società Aeroporto di Salerno hanno sottoscritto l’atto aggiuntivo alla Convenzione del 22 febbraio 2013. Se tutto filasse rapidamente, il decreto potrebbe essere emesso nei prossimi giorni e così quindici anni dopo la posa della prima pietra, il secondo scalo della Campania potrebbe finalmente diventare realtà. Sono intanto pronti da mesi gli oltre 100 milioni che Gesac vuole investire a Pontecagnano che si aggiungono ad altri impegni di spesa per centinaia di milioni già firmati dalle Regioni Campania e Basilicata, dalla Camera di Commercio e i comuni interessati, fondi che dovranno servire a realizzare sottoservizi e le opere vere e proprie, come ad esempio l’allungamento della pista, che interesseranno lo scalo.

Autore dell'articolo: Marcello Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*