ACCORDO TRA CAPITANERIA DI PORTO E PARCO NAZIONALE DEL CILENTO

E’ stato sottoscritto, presso la Capitaneria di Porto di Salerno, un accordo di collaborazione tra la Guardia Costiera e il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. A firmare l’importante accordo erano presenti il Presidente dell’Ente Parco Tommaso Pellegrino, il Direttore Romano Gregorio e il Capo del Compartimento di Salerno, il Comandante Giuseppe Menna.

Il Parco, per implementare l’attività di vigilanza, monitoraggio e prevenzione si è impegnato a potenziare la dotazione dell’ufficio circondariale marittimo di Agropoli nel quale ricade la competenza dell’Area Marina Protetta di Santa Maria di Castellabate, con la concessione, in regime di comodato gratuito, di un battello cabinato dotato di due potenti motori fuoribordo; così come altrettanta dotazione è stata già assegnata all’Area M.P. di Costa degli Infreschi e della Masseta. Tale iniziativa rientra nelle azioni di salvaguardia e controllo dell’importante patrimonio naturalistico e ambientale delle Aree Marine Protette del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Nell’occasione il Presidente dell’Ente Parco, Tommaso Pellegrino  ha espresso formalmente profonda gratitudine al Comandante Giuseppe Menna per l’incisivo lavoro che sta svolgendo la Capitaneria di Porto di Salerno, in particolare nelle Aree Marine Protette di Baia degli Infreschi e della Masseta e di Santa Maria di Castellabate guidate rispettivamente dai Comandanti Giovanni Paolo Arcangeli  e Giulio Cimmino   Inoltre la sottoscrizione dell’accordo è stata anche l’occasione per fare un’analisi sulle criticità e problematiche che riguardano la fascia costiera del parco per continuare l’efficace azione  di sinergia istituzionale tra il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e la Capitaneria di Porto di Salerno.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*