AGGREDITO DIPENDENTE BUSITALIA. SOS DEI SINDACATI

Le OO.SS. con sommo rammarico, nonostante il progetto messo in campo da parte di Busitalia Campania sul tema della sicurezza avvalendosi della vigilanza privata, sono costrette a denunciare l’ennesimo atto di violenza perpetrato ai danni di un lavoratore. Ieri pomeriggio sulla linea 12, una viaggiatrice sprovvista di titolo di viaggio, ha minacciato ed aggredito il verificatore, il quale è dovuto recarsi nell’immediato al nosocomio, ricorrendo alle cure mediche. Questo è solo l’ultimo episodio di una serie di aggressioni che il personale è costretto a subire durante l’attività di guida e di controllo titoli di viaggio. Episodi che si verificano sempre più frequenti sulle ultime corse delle linee 2 (Salerno-Sordina), 8 (Salerno-Battipaglia) e linea 10 (Salerno – Mercato San Severino). Ciò premesso, le scriventi ritengono che sul piano della sicurezza sia opportuno assumere urgenti e necessarie misure cautelative, per cui chiedono a S.E. il Prefetto di Salerno di convocare un’urgente e specifica riunione con le Forze dell’Ordine, il Comune di Salerno, i vertici Aziendali e le scriventi OO.SS., per affrontare con seria determinazione questo problema, mettendo in campo atti e decisioni concrete necessarie alla salvaguardia di chi svolge un servizio di pubblica utilità e di chi ne fruisce.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta