ANFFAS, LA SALUTE NON PUO’ ESSERE TAGLIATA

Prima le persone, poi gli autismi, lontani dai tagli. Potrebbe essere rimodulata così la questione in materia di salute legata alla disabilità in generale ed ai disturbi dello spettro autistico che si ritrova con strutture della componente di diritto privato del Ssn che subiscono l’imposizione di un tetto di spesa regionale.

I bambini e adolescenti affetti da autismo rischiano di restare senza la necessaria assistenza specialistica fornita dai centri specializzati convenzionati. Ad esserne preoccupata anche l’Anffas Onlus Salerno che questa mattina alla presenza di Salvatore Parisi, presidente dell’Anffas Onlus di Salerno e vice presidente nazionale dell’Associazione di assistenza, ha tenuto una conferenza stampa per denunciare la situazione mostrando grande preoccupazione per i ritardi dell’amministrazione regionale e locale e delle agenzie pubbliche nell’applicazione delle norme e della riorganizzazione dei servizi a favore delle persone.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*