ASTA DIFENSORI: PIACE HERTAUX, LE STREGHE SU CAPUANO

Ti accorgi che il calcio sta cambiando quando anche i difensori vestono i panni delle prime donne e, soprattutto, sono oggetto dei desideri di squadre concorrenti. La Salernitana aveva messo gli occhi su Capuano ed il Benevento pare stia per fare un affondo vincente. Prima ancora si era pensato a Bianchetti, poi congelato ed infine lasciato andare in direzione Cremona. Ed ancora ad Andrea Costa che si è svincolato dal Benevento, ma sembra abbia già un accordo con la Reggiana. In mezzo la pista Varnier dell’Atalanta che pare sia particolarmente legato ai colori nerazzurri, a tal punto dal preferire il Pisa alla Salernitana.

Adesso l’attenzione è incentrata su due nomi in particolare: Hertaux e Dermaku, oltre al braccio di ferro per Capuano. Thomas Hertaux, classe 1988, ha alle spalle diverse stagioni in Italia con la maglia dell’Udinese, lasciata per tentare l’avventura in Turchia con l’Ankaragucu, la stessa squadra di Alessio Cerci. Con l’Udinese ha giocato a lungo proprio da terzo difensore di destra e non avrebbe problemi a calarsi nel ruolo, una volta ritrovata la migliore condizione fisica. Piace molto anche Kastrioti Dermaku, italo- albanese di proprietà del Parma, cui è approdato dopo una proficua esperienza a Cosenza. Classe ’92, Dermaku ha una stazza imponente e si è guadagnato la stima del tecnico del Parma, D’Aversa, che ne ha bloccato la partenza prima dell’arrivo di un altro difensore. L’unico mancino dei nomi attenzionati, però, è Marco Capuano, classe ’91, ex Crotone e Cagliari, sotto contratto fino al 2021 col Frosinone. In carriera ha giocato anche da terzino sinistro e sarebbe qualcosa in più di una semplice alternativa a Jaroszjnski.

Sempre sulla catena mancina, ma in uscita, è in bilico Lopez, che è da tempo nei radar del Catanzaro, destinazione al momento poco gradita. Nel caso in cui l’ex Ternana dovesse partire, allora si potrebbe liberare un posto per un altro mancino (resta sullo sfondo la suggestione Molinaro). In mediana, dopo l’arrivo di Dziczek, via Lazio, non si procederà ad altri innesti. A meno che non parta Odjer, richiesto dall’Entella, che al momento appare indietro nelle gerarchie di Ventura. In attacco non si muove una foglia se non si libera prima un posto in rosa. Calaiò e Djuric, per ora, non sembrano propensi a cambiare maglia. Restano in lista di sbarco Altobelli, Rosina, Signorelli e Perticone. Quest’ultimo, però, potrebbe anche essere reintegrato in rosa. Kalombo andrà al Rieti, Morrone è stato promesso alla Paganese.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*