IN ATTACCO RIVOLUZIONE OBBLIGATA, MA ANCHE A CENTROCAMPO SI CAMBIA TUTTO

Il mercato promette una rivoluzione. Almeno dalla cintola in su. La Salernitana che verrà, infatti, potrebbe presentare molte novità in organico sia a centrocampo sia in attacco. In prima linea l’addio di Massimo Coda, che martedì prossimo sosterrà le visite mediche col Benevento prima di firmare il contratto e di diventare a tutti gli effetti un nuovo calciatore giallorosso, impone al club granata di cercare un sostituto all’altezza. Coda ha segnato oltre trenta gol, playout compresi, in due stagioni e, dunque, il suo sostituto dovrà essere uno in grado di garantire, almeno sulla carta, un bottino più o meno equivalente. La Salernitana s’è vista proporre Bocalon, in forza all’Alessandria, e Litteri, già visto in granata quando era molto giovane, che col Cittadella ha vissuto stagioni importanti. Si tratta di due attaccanti non più giovanissimi, ma neanche usurati ed in là con gli anni. Assistiti dallo stesso agente, sono entrambi sotto contratto con le rispettive società ragion per cui bisognerà essere disposti a sostenere un investimento di una certa entità per portare a casa almeno uno dei due. La Salernitana non deve solo rimpiazzare Coda, ma dovrà anche rimpiazzare Donnarumma, segnalato da tempo in partenza, ed ormai pronto a dire sì ad una delle società da cui è stato avvicinato. L’Empoli è in pole, ma nelle ultime ore si è mosso con decisione il Cesena che sta per cedere Ciano al Frosinone ed ha pensato a lui per sostituirlo degnamente. I romagnoli hanno nelle loro fila diversi calciatori che piacciono alla Salernitana: il difensore Perticone, il centrocampista Konè, il portiere Agazzi ed anche il giovanissimo terzino Setola, che, però, potrebbe svincolarsi a fine mese, potrebbero diventare pedine di scambio. Molto dipenderà dalla volontà di Donnarumma che ad Empoli ritroverebbe Vivarini, suo allenatore ai tempi del Teramo, ma che non scarta a priori altre soluzioni. In attacco, dunque, urgono rinforzi. Uno dovrebbe arrivare dalla Lazio che ha esercitato il contro riscatto per Simone Palombi, versando trecentomila euro nelle casse della Ternana. L’attaccante, ora, dovrebbe essere girato alla Salernitana, insieme al fluidificante Germoni ed anche a Minala, che per Bollini è una sorta di chiodo fisso. Il tecnico considera il mediano del Camerun come il potenziale faro del nuovo centrocampo granata in cui, dopo Ronaldo, potrebbero lasciare anche Della Rocca, corteggiatissimo dall’Ascoli, e Busellato, seguito con molto interesse dal Bari che è pronto a fare u’offerta importante per portare al San Nicola il mediano veneto che la Salernitana ha riscattato dal Cittadella. Bifulco del Napoli resta un nome caldo per l’attacco, mentre in mediana si lavora per Giorico del Modena. Tra i pali, con Gomis ancora lontano, è stato nuovamente proposto Vigorito, in scadenza col Vicenza e su cui s’è tuffato il Lecce. Oltre ad Agazzi ed al baby della Lazio, Guerrieri, la Salernitana segue Pinsoglio, Rosati e Pigliacelli. Il Cosenza ha preso atto del lauto ingaggio di Schiavi, mentre Tuia e Bernardini aspettano il rinnovo.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*