ATTENTI A QUEI DUE

Stasera Coda e Donnarumma andranno all’attacco della Pro Vercelli nell’anticipo della 15esima di serie B. E’ la prima volta che i due bomber giocano in tandem offensivo allo stadio Arechi. Era già successo altre due volte in passato, ma sempre in trasferta. E con esiti negativi. Sia a Crotone, sia a Chiavari con l’Entella, infatti, i due attaccanti partirono insieme, ma finirono male, complice anche l’espulsione di turno in entrambe le circostanze che complicò ulteriormente le cose. In terra pitagorica rosso a Franco, in Liguria a Pestrin e due sconfitte sul groppone.

Stasera si prova a voltare pagina. Donnarumma sta attraversando un momento magico: tre partite – sempre da subentrato – e quattro gol che hanno portato in dote alla Salernitana ben 4 punti. A tal punto da spingere il tecnico Torrente a cambiare spartito tattico per trovargli una collocazione nell’undici base e farlo partire in coppia con Coda. L’ex Parma, invece, non segna dalla doppietta con il Lanciano in trasferta, ma la sua condizione fisica è in crescita e si sta specializzando nel servizio assistenza. I due gol siglati da Donnarumma a Latina arrivano da altrettante spizzate di Coda. Nel primo caso quasi involontaria, nel secondo invece – quello del pari – si è trattato di un vero e proprio assist per l’ex Teramo in area avversaria. Del resto Coda, grazie alla sua stazza ed alle indubbie qualità tecniche, ha tutti i numeri per fare spazio e favorire l’inserimento di compagni di reparto. E’ chiaro che da lui ci si aspetta anche qualche gol in più. E a proposito di prime, manca all’appello il primo sigillo di Coda all’Arechi. Finora lui e Donnarumma hanno messo a segno 6 gol in due. Tanti quanti ne ha fatti il solo Gabionetta nello splendido avvio di stagione. Troianiello è fermo a quota uno, mentre Eusepi è ancora a bocca asciutta, anche perchè costretto a i box da troppo tempo per un fastidioso infortunio. E pensare che l’ex sannita aveva avuto la chance di sbloccarsi, ma ha fallito il penalty che avrebbe potuto riaprire la partita con lo Spezia all’Arechi,. Ma tant’è.

Stasera tocca a Coda e Donnarumma invertire più di un trend negativo. Sia per quanto riguarda il loro impiego come coppia offensiva; sia per il tabù in notturna che la Salernitana sembra avere quest’anno. I granata, infatti, nei due precedenti anticipi serali del campionato cadetto hanno sempre perso. Allo Scida di Crotone i granata presero quattro sberle; al San Nicola di Bari invece uscirono sconfitti con più di un’attenuante dopo il pareggio siglato proprio da Donnarumma. Anche stavolta, però, il trend negativo si è sempre registrato lontano dall’Arechi. Appare fin troppo evidente che è proprio nel principe degli stadi che bisogna mettere fieno in cascina per costruire la base che porta alla quota salvezza.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*