BELLOMO-REGGINA OK. SPUNTA SCAGLIA PER L’OUT MANCINO

Nicola Bellomo è un nuovo giocatore della Reggina. L’ex Alessandria ha battuto sul filo di lana Alessandro Rosina che pure era stato fortemente corteggiato dal club amaranto. Bellomo ha siglato un biennale in riva allo stretto a cifre che si aggirano sui 100mila euro a stagione più bonus . Ieri il trequartista non ha preso neppure parte alla ripresa degli allenamenti al Mary Rosy, preparando armi e bagagli per trasferirsi sulla punta dello stivale agli ordini di Roberto Cevoli. La prima operazione in uscita della Salernitana non sarà certo l’ultima. Palumbo è sempre vicino al Catania, Odjer alla Sicula Leonzio e Signorelli al Rieti di Capuano. Tiene banco sempre l’ipotesi di uno scambio con la Cremonese tra Casasola ed uno tra Renzetti (’88) e Montalto (’88). La Salernitana batte sempre la pista Zammarini del Pisa. I nerazzurri, però, sembrano avere rifiutato contropartite tecniche (erano stati sondati Rosina e Perticone) e chiedono moneta sonante e contante. La talentuosa mezzala è stata valutata 300mila euro dal management del Pisa. Lotito nicchia, Fabiani pensa e intanto fa un piacere al club toscano, rilevando e girando al Rieti il giovane attaccante Cernigoi (’95). Si vedrà.

Proposto per la corsia mancina il profilo di Luigi Scaglia (’86), di proprietà del Parma, ma in prestito al Catania e con le valigie dietro l’angolo. La Salernitana sta facendo le opportune valutazioni. Molto, anche nel caso del polivalente jolly mancino, dipenderà dalla partenza o meno di Vitale.

Antonio Palumbo anche ieri si è allenato a parte. Il centrocampista di proprietà della Sampdoria sembra già con le valige pronte e la testa altrove. Sulle sue tracce è tornato forte il Catania che sembra avere superato la concorrenza e le avances di Ternana e Cosenza. A giorni, Palumbo potrebbe trasferirsi – via blucerchiata – alle pendici dell’Etna. Stesso percorso, leggermente ancora un po’ più a sud per Moses Odjer. Il motorino ghanese – anche lui ancora fermo ai box – è promesso sposo della Sicula Leonzio dell’ex tecnico salernitano Vincenzo Torrente. Per lui un prestito secco con opzione di riscatto da parte del club siciliano.

Capitolo Casasola. Il difensore argentino piace e tanto alla Cremonese che ha tentennato alla richiesta della Salernitana – giudicata troppo esosa – di circa due milioni di euro per il suo cartellino. Anche in questo caso il grimaldello per il buon esito dell’operazione potrebbe essere una contropartita tecnica. Il club grigiorosso – che ha sondato anche Minala della Lazio di… Lotito – offre uno tra Renzetti e Montalto per arrivare a Casasola. Il primo è un cursore di fascia sinistro che servirebbe come il pane, soprattutto in caso di partenza di Vitale (il Perugia e la Juve Stabia restano sulle sue tracce). Montalto è il bomber inseguito – invano – quest’estate, reduce però da un lungo infortunio al ginocchio che lo ha costretto ai box per quasi tutto il girone di andata. Su di lui al momento le valutazioni sono di tenuta fisica, piuttosto che tecnica. Sfuma, invece, un altro obiettivo della Salernitana: Adrian Stoian (’91), infatti, lascerà il Crotone per accasarsi all’estero. L’attaccante rumeno è ad un passo dal vestire la casacca dello Steaua Bucarest.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*