CALCIO IN STAND-BY. TOMMASI (AIC): RIPARTIRE AD AGOSTO SAREBBE UN SOGNO

Anche Claudio Lotito si è arreso. La Lazio, infatti, ha comunicato che la data della ripresa degli allenamenti è stata spostata in avanti. Quando ancora non si sa. L’emergenza coronavirus non si attenua ed il calcio si allinea. Tutto fermo al punto che anche le ipotesi più ottimistiche, legate ad una possibile ripartenza a maggio, stanno perdendo vigore. E il presidente dell’Aic, Damiano Tommasi, ha dchiarato che poter ripartire ad agosto sarebbe un sogno. Parole che danno la dimensione della gravità della situazione. Del resto, nel calcio non sono mancati i casi di contagio che hanno riguardato tesserati di club di massima serie e di serie C. Immune, finora, la serie cadetta e questa è sicuramente una buona notizia, a cui, in tempi così difficili, ci si può aggrappare per sperare nella ripartenza. La Lega di A si riunirà a breve per valutare la situazione e decidere la strategia da seguire. Ripartire, anche se non c’è certezza sui tempi, è l’auspicio comune, ma non si esclude nemmeno l’ipotesi che la stagione debba considerarsi conclusa. Eventualità estrema, ma che le società non si sentono di escludere al momento, e che, nel caso, richiederebbe di stabilire i criteri per stabilire le classifiche finali ed i meccanismi di promozioni e retrocessioni. Tutto, però, è legato all’evoluzione del contagio. Il calcio e lo sport italiano, come tutto il Paese, ora deve fare blocco per fermare l’avanzata del Covid- 19. Il resto, poi, verrà da sé

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*