CARENZA DI MEDICI, NON TUTTI SARANNO RIMPIAZZATI

La carenza di medici e di personale sanitario sta diventando drammatica, l’Italia aggiunge la miopia di finanziare la formazione di un numero importante di giovani medici e di ‘regalarli’ poi a Paesi in grado di accoglierli a braccia aperte. La carenza di personale medico ed infermieristico nella Medicina d’Emergenza-Urgenza ha ormai raggiunto proporzioni critiche. Sempre più medici scelgono di non impegnarsi nell’attività pubblica, sempre piu’ difficile pensare ad una sanità privatizzata piuttosto che programmare e investire l risorse economiche per tutelare la salute del Cittadino. La sanità vive uno stato di crisi e ciò che preoccupa di piu’ è la sempre piu’ forte contrazione e riduzione dei medici al servizio dei pazienti che con il blocco delle assunzioni ancora in atto e la fuoriuscita di specialisti con la legge 100 non può che destare allarme. E’ una delle riflessioni fatte stamani dal presidente dell’ordine dei Medici di Salerno Giovanni D’Angelo a margine della presentazione del convegno in programma il prossimo 4 maggio a Salerno dal tema “L’evoluzione del sistema di formazione continua nel settore salute: stato dell’arte e dati”.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*