COL VICENZA EMERGENZA A CENTROCAMPO

La gara di domani col Vicenza propone difficoltà ed insidie legate al buon valore e, soprattutto, allo stato di forma dei veneti, ma anche alla perenne emergenza che c’è in casa granata. Infermeria affollata oggi come ad inizio campionato. Odjer si è fermato durante il primo tempo di Vercelli, Bovo è out da ormai più di due settimane e Moro, assente sabato scorso per squalifica, lamenta problemi alla schiena. Pestrin e Ronaldo sono gli unici centrocampisti di ruolo sani e, dunque, abili ed arruolabili. Al Piola hanno giocato insieme per più di un tempo, soffrendo i ritmi alti imposti dai padroni di casa. Menichini deve decidere se riproporli in tandem o se escogitare altre soluzioni. In tutto questo, va tenuto conto del fatto che neanche Nalini è al top tanto da aver chiesto il cambio a Vercelli dopo dieci minuti della ripresa. In difesa, invece, Colombo marca visita mentre Bernardini potrebbe stringere i denti e giocare. Menichini ha già previsto il turnover in retroguardia con Ceccarelli e Franco pronti a tornare titolari sulle corsie laterali. Al centro c’è più scelta: Bernardini potrebbe rilevare uno tra Bagadur ed Empereur, senza contare che anche Tuia è ormai recuperato. In attacco solo certezze: Coda, che è in diffida, e Donnarumma saranno titolari. A centrocampo, tra le soluzioni possibile, quella con due tra Nalini, Gatto ed Oikonomidis nel ruolo di esterni ai lati della coppia Ronaldo-Pestrin. 3-5-2 e 4-3-3 le soluzioni di scorta.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*