INFORTUNIO LOMBARDI. STAGIONE FINITA E SALUTI SOCIAL

La peggiore delle ipotesi. Che la stagione regolare fosse finita per Cristiano Lombardi era abbastanza scontato. Ieri è arrivata anche l’ufficialità. Niente eventuale appendice play off per la freccia granata. La diagnosi è stata la peggiore che ci si potesse attendere. La risonanza magnetica che ha fatto l’attaccante dopo l’infortunio patito allo Scida di Crotone è stata impietosa: Lombardi ha riportato lesione di alto grado al muscolo semitendinoso della coscia sinistra. Lesione muscolare di grado alto, quindi di grave entità. In gergo si scriverebbe «strappo muscolare». Lombardi, la freccia granata, l’inedito e prolifico partner di Gondo contro il Cittadella, aveva già intuito di essersi «rotto», di nuovo, rotolandosi nell’erba di Crotone, in preda al dolore. Ieri è arrivata anche la sentenza degli esami ai quali è stato sottoposto, al centro polidiagnostico Check Up. Il secondo grado abbondante della lesione, tendente al terzo, non solo certifica il capolinea della stagione per l’esterno offensivo granata ma fissa anche il nuovo traguardo, cioè settembre, la ripresa della sua attività agonistica.

Occorreranno, infatti, non meno di due mesi per rimetterlo in sesto. Lombardi è già rientrato a casa. Un fiume di affetto, però, lo ha travolto e probabilmente gli ha fatto già prendere una decisione. Le vie del mercato sono infinite e tra le pretendenti c’è Hellas Verona, via Lazio. Se, però, fosse possibile e dipendesse solo da lui, probabilmente immaginerebbe di ricostruire un percorso ripartendo da Salerno. Se non sarà possibile, il testo che Lombardi affida ai social network è un commiato da calciatore riconoscente in ogni caso, comunque vada. «Grazie a tutti per i messaggi di questi giorni. Lavorerò il più duramente possibile – ha scritto su instagram pubblicando anche la foto che lo ritrae con la testa tra le mani, disperato – per non dover andare più a terra in questo modo! Ora tiferò a gran voce per questo splendido gruppo che siamo, per far sì che questa grande squadra e questa città possano giocarsi qualcosa di importante. Forza Salernitana».

In infermeria ancora Mantovani e foglio di… via per Alessio Cerci. Quest’ultimo ieri ha ripreso a svolgere lavoro differenziato e seduta fisioterapica insieme a Vannucchi, che accusa lieve lombalgia. Mantovani ha svolto un lavoro atletico specifico.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*