LA SALERNITANA INCASSA UN ALTRO TRIS DAL BRESCIA: TORREGROSSA SHOW, DONNARUMMA CHIUDE DAL DISCHETTO

Il Brescia si ripete e serve un altro tris alla Salernitana. La gara del Rigamonti rischia di essere la fotocopia di quella dell’Arechi, specie quando, dopo nemmeno tre minuti, i lombardi passano in vantaggio. Pucino commette un errore in appoggio a metà campo da cui parte una lunga transizione dei locali che toccano più volte palla anche dentro l’area di rigore, prima di trovare con Tremolada il pertugio giusto per infilare subito Micai. Gregucci sceglie un atteggiamento offensivo e spavaldo per provare a mettere paura a Corini, ma Jallow non affianca mai Djuric in prima linea, restando troppo avulso dal gioco, e Rosina deve rinculare troppo per poter cucire il gioco e sopperire alla giornataccia di Di Tacchio che sbaglia anche i passaggi più semplici, ma l’ex Avellino è da tempo in debito di ossigeno come Migliorini che non riesce a reggere più il reparto difensivo con la sicurezza dei mesi scorsi e non viene nemmeno aiutato dai compagni. Lopez viene travolto da Sabelli, Mantovani non vede quasi mai la palla, letteralmente risucchiato nel cono d’ombra di Torregrossa e così il Brescia si limita ad aspettare l’errore dei granata per poi colpire in contropiede con Donnarumma che si allarga spesso a sinistra per creare scompiglio nella difesa a tre granata. Dall’altra parte fa lo stesso Torregrossa ed infatti nella prima mezz’ora è Tremolada, il trequartista di Corini, a presentarsi più spesso in area. Dopo il gol del vantaggio dei lombardi, la Salernitana prova a reagire e con Casasola sfiora il pari. L’argentino arriva primo su un pallone calciato dalla bandierina, ma trova sulla linea un difensore avversario che salva con Alfonso ormai battuto. Costretta ad attaccare con tanti uomini per provare a sostenere Djuric, la Salernitana si scopre troppo e viene colpita da Torregrossa che usa la suola ed il fisico per sgusciare tra tre avversari, scambia con Donnarumma, suo compagno già al Como, e batte un altro ex lariano, Micai, con un delizioso tocco di interno sinistro. Un gol da urlo che chiude di fatto la partita già nella prima frazione. Nella ripresa l’ingresso di Calaiò coincide con un lampo granata. Sul bel filtrante di Rosina, l’ex Parma sbaglia la mira sprecando l’occasione che avrebbe potuto ridare speranze ai suoi. Poco dopo, Akpa frana in area su Torregrossa causando l’inevitabile rigore. Donnarumma trasforma con potenza e torna al gol dopo tre turni di astinenza. Per lui sono venticinque in campionato e, dopo quella di Empoli, l’ex granata ipoteca la seconda promozione in A di fila, lasciando alla Salernitana rimpianti e domande senza risposta.

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Nicola Roberto

1917 stories / Browse all stories

Related Stories »

meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO