LAVORO E’ DIGNITA’. 1 MAGGIO DI RIFLESSIONE –

Corteo dei sindacati a Nocera Inferiore per celebrare la festa dei lavoratori. In piazza Diaz, l’intervento di Guglielmo Loy Segretario Nazionale Uil intervenuto a nome di Cgil Cisl e Uil. Lavoro: le nostre radici, il nostro futuro, la parola d’ordine dei tre sindacati confederali. In piazza a manifestare anche gli immigrati e i rifugiati. La festa del lavoro che non c’è. O se c’è, si è ridotto ormai a pochissime possibilità, con giovani costretti ad emigrare, a lavorare all’estero per quattro spiccioli. E la situazione continua ad essere sempre più complicata. I sindacati sono pronti a fare la loro parte, si prendono le loro responsabilità, ma chiedono un maggior coinvolgimento, più dialogo con le forze istituzionali. A Nocera Inferiore questa mattina il classico appuntamento con il corteo del primo maggio alla presenza dei rappresentanti delle sigle sindacali Cgil – Cisl E Uil e di quelli del mondo dell’associazionismo e politico.

I segretari provinciali di Cgil e Cisl chiedono che si creino al più i presupposti per aiutare le nuove generazioni a non scappare dai nostri territori. Bisogna supportarli, dargli concrete chances di poter mostrare le proprie intelligenze qui e non a migliaia di chilometri di distanza.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*