LINEA D’OMBRA FESTIVAL: UN FESTIVAL CINEMATOGRAFICO INNOVATIVO DALLE GRADI POTENZIALITÀ

Dal 17 al 21 dicembre Salerno ospiterà la XXIV edizione di Linea d’Ombra film festival, il festival cinematografico organizzato dall’associazione SalernoInFestival e supportato dalla regione Campania e dalla provincia di Salerno. Alla costante ricerca di film di qualità, Linea d’Ombra è un festival attuale sia per i contenuti sia per i mezzi con i quali ha deciso di comunicare.

Un festival innovativo

Linea d’Ombra è un festival che nasce con l’intento di stare lontano dal glamour ma di tornare all’essenza del cinema, concentrandosi inoltre principalmente sui cortometraggi, troppo spesso oscurati dal mondo del lungometraggio. I film in concorso non vengono scelti per la loro eleganza e pulizia e il festival è alla ricerca di forme nuove, forse più “sporche” e meno curate ma più vere di cinematografia. Tra i vincitori delle scorse edizioni spiccano quindi Alices prodotto da Dragway Productions Sarl di Ariane Boukerchee, incentrato sul tema dell’identità, o Kuma del regista curdo Umut Dag, acquistabile in formato dvd su Amazon.

Nonostante la spinta all’innovazione e alla ricerca di talenti inconsueti, il festival resta però fedele alle origini e alle tradizioni del cinema dedicando in ogni edizione una maratona notturna a un tema o un regista del mondo della cinematografia. La maratona notturna del 2014 fu dedicata ai film di Stanley Kubrick, mentre quest’anno è il focus non sarà su un regista, ma sul tema dell’horror italiano e la maratona è stata battezzata Nero Italiano. Verranno trasmessi più di venti film in quattro sale e alla fine della trasmissione gli spettatori che hanno resistito tutta la notte avranno l’opportunità di vincere 300 euro rispondendo a un questionario. Spicca inoltre il workshop di quest’anno, su timelapse e hyperlapse photography, che unisce innovazione tecnologica e servizio alla cittadinanza offrendo lezioni gratis ai 10 fortunati iscritti.

Il futuro tecnologico del festival

Il festival potrebbe però fare un ulteriore passo avanti unendosi all’onda di festival cinematografici come il Festival di Cannes o il Sedona International Film Festival che utilizzano sapientemente il live streaming ampliando così enormemente il numero dei loro spettatori e facendosi conoscere in tutto il mondo. Il live streaming è una tecnologia all’avanguardia utilizzata in molti settori perché rende più facile la fruizione di festival, eventi e perfino intrattenimento che altrimenti sarebbero troppo lontani o troppo costosi. Dunque, in un certo senso, distrugge la quarta parete facendo credere allo spettatore di essere proprio lì, sul red carpet con le star o sul divano a chiacchierare con il suo youtuber preferito. Dopo YouTube, la grande piattaforma del live streaming è Twitch, utilizzata dai gamer per trasmettere in tempo reale le proprie partite. Se le gare di videogame sono ormai veri e propri sport, chiamati eSport, anche gli eventi sportivi veri e propri traggono grande beneficio dal live streaming. Canali on demand come Dazn, che in breve tempo ha raccolto un milione e mezzo di mi piace su Facebook, trasmettono infatti partite di calcio a spettatori in tutta Italia in tempo reale. Puntando sopratutto sulla capacità del live streaming di trasportare altrove chi ne fruisce, anche i casinò online come Betway Casinò stanno sfruttando questa tecnologia per permettere ai giocatori di sentirsi come in un vero casinò fisico e di comunicare con gli avversari dal divano di casa usando da computer o da smartphone.

Se l’implementazione del live streaming darebbe una nuova freschezza al festival, Linea d’Ombra, nonostante una vena tradizionalista che spinge per il ritorno del pubblico nelle sale, ha anche un approccio moderno e tecnologico, che permette di attrarre un pubblico maggiore e crea una rapporto diretto con gli spettatori. Il festival è infatti presente sui principali social e sembra riuscire a sfruttare le peculiarità di ognuno di essi al meglio. Su YouTube sono pubblicati video-diari del festival, incluse proiezioni, workshop e presentazioni. Sulla pagina Twitter è invece possibile trovare aggiornamenti e articoli che riguardano il festival, mentre è su Instagram che avviene la vera promozione con locandine e immagini dai film proiettati. I social sono un ottimo strumento di democratizzazione del cinema, perché permettono anche alle persone lontane di farne comunque esperienza del festival.

Linea d’Ombra è un festival cinematografico unico nel suo genere, che unisce la tradizione cinematografica di qualità con attenta ricerca di novità valide, senza dimenticare delle proprie radici e cercando allo stesso tempo di adattarsi ai tempi moderni.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*