MERCATO: TRE NOMI NUOVI PER L’ATTACCO

Il mercato è il regno dei colpi di scena, ma anche dei depistaggi. La trattativa tra la Salernitana e Jefferson era stata sbandierata ai quattro venti e, come spesso accade, si è risolta nel più classico dei nulla di fatto. L’attaccante brasiliano giocherà con il Latina ed a Fabiani la cosa non dispiace affatto. Il ds granata pensa ad altre soluzioni per l’attacco e Jefferson sarebbe stato un elemento gradito, ma solo a certe condizioni. Un altro brasiliano piace molto al club granata: si tratta di Fabinho, già a Salerno quando era giovanissimo, storia del 2011, il cui talento s’è consacrato a Perugia. Legato agli umbri da un contratto fino al 2019, il brasiliano piace anche in massima serie e per la Salernitana non sarà facile riportarlo in granata. Altra trattativa affascinante, ma molto complessa è quella che riguarda Riccardo Maniero, centravanti assai prolifico, sotto contratto con il Catania a cifre non certo basse. Lotito ci ha fatto un pensierino, ma si ragiona sui costi dell’operazione. Più semplice sarebbe la soluzione interna rappresentata da Emiliano Alfaro, uruguaiano mai esploso alla Lazio ma rilanciatosi in patria. El picaro (ossia il ladro), così come viene soprannominato per le sue doti di opportunista, ha un altro anno di contratto con la Lazio e dovrebbe allungare per poi essere girato in prestito. Stesso percorso che confida di compiere Mendicino, mentre per il rinnovo di Gabionetta la situazione è in alto mare. Non c’è accordo neanche con Nalini per il prolungamento. Restando in tema di esterni, si avvicina Stoian. In arrivo dalla Lazio il portiere Strakosha ed il terzino destro Pollace. Dovrebbe far loro compagnia anche il mancino Filippini, mentre per la mediana si aspetta Crecco, che per il momento sarà valutato in ritiro da Pioli. In difesa occhi su Polenta, Meccariello, Claiton e Borghese, ma anche sullo svincolato Rigione. Per la porta, ai nomi di Bremec, Russo e Iacobucci, si aggiunge quello di Liverani, ex Barletta, proprio come l’attaccante Fall, che dovrebbe essere ingaggiato e girato in prestito.

Autore dell'articolo: Nicola Roberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*