MERCATO: INSIGNE “SI”, NALINI “NI”

Si balla sulle punte, si corre sugli esterni e i contratti si formalizzano via filo. La Salernitana è vigile sulle fasce. Stamani il diesse Fabiani ha parlato a lungo con Roberto Insigne. Il 22enne attaccante di proprietà del Napoli è reduce da una stagione in agrodolce ad Avellino, torna all’ombra del Vesuvio per fine prestito, ma con le valige già pronte. Il fratello d’arte è corteggiato dal club granata, ma su di lui si era fatto insistente l’interessamento del Crotone. In questi casi, categoria a parte, molto dipende anche dal nome del tecnico che ti ritrovi. Il probabile approdo in terra Pitagorica di Nicola potrebbe favorire l’arrivo in granata di Roberto Insigne. L’attaccante, infatti, è un esterno offensivo puro che si adatterebbe alla perfezione al tridente di Inzaghi Jr. Stamani il diesse Fabiani ha parlato a lungo al telefono con il diretto interessato. La pista è caldissima, il Napoli pare non abbia particolari problemi a girare l’attaccante all’ombra dell’Arechi che il prossimo anno andrà anche a scadenza di contratto. Roberto Insigne ha giocato 33 partite lo scorso anno con la maglia dell’Avellino mettendo a segno anche cinque reti. I tifosi granata lo ricorderanno nel derby di ritorno del Partenio quando subentrò a partita in corso e fu determinante per il successo dei lupi grazie ad un gol di Trotta su suo assist.

Per il ruolo di esterno piace e non poco anche Massimiliano Carlini, classe ’86, reduce dall’esperienza in massima serie con il Frosinone. L’attaccante è a scadenza di contratto e la Salernitana potrebbe ingaggiarlo a parametro zero. Con il triennale già firmato da Caccavallo della Paganese e questi due nomi nel mirino la batteria di esterni offensivi sarebbe bene assortita. Poi c’è la vicenda Nalini. L’ex Vecomp è appetito da mezza serie B ma piace a Crotone ed Empoli in massima serie e la Salernitana rischia di perderlo a parametro zero. Voci di corridoio sussurrano che sulla vicenda, dopo l’intervento di Mezzaroma, si sia inserito anche Claudio Lotito. Il co-patron avrebbe parlato a lungo con il giocatore, promettendogli gli stessi soldi che aveva messo sul piatto della bilancia il Perugia di Santopadre (140mila euro per due anni). Altro discorso, invece, se il Crotone in massima serie voglia ingaggiarlo a tutti i costi. Poco importa con costi inferiori. Il palcoscenico della massima serie sarebbe una vetrina a cui il 26enne Nalo non potrebbe rinunciare. L’attaccante ha in agenda un incontro con il suo agente tra oggi e domani a Milano.

Il Perugia resta outsider anche su altre operazioni di mercato con la Salerintana. Donnarumma piace ai grifoni, ma costa. L’attaccante potrebbe partire e gli umbri hanno messo nel mirino anche Vantaggiato che Fabiani voleva da tempo a Salerno. L’ex Livorno spinge per un biennale, il Perugia ha offerto 180mila euro per un anno con opzione per il secondo e la pista si è raffreddata. C’è chi dice per l’intervento dei granata. Certo che perdere Donnarumma per Vantaggiato sarebbe una scommessa a dir poco azzardata.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*