MINACCIAVA I CONNAZIONALI: IN MANETTE UN MAROCCHINO

A conclusione di meticolose indagini, la squadra investigativa del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Battipaglia ha identificato e deferito all’Autorità Giudiziaria, in stato di libertà, un cittadino marocchino, di anni 39, residente in Eboli, che un mese fa si era reso responsabile di tentate lesioni, detenzione illegale di arma impropria, minacce aggravate, disturbo alle persone e molestia.

I reati sono stati commessi dal nordafricano il 14 agosto 2015, in Via Libero Bovio a Battipaglia. Nella circostanza l’extracomunitario, in evidente stato di alterazione psichica, dovuta probabilmente all’assunzione di alcol, armato di coltello minacciava suoi connazionali.

Un cittadino ivi residente, infastidito dal conseguente trambusto, si affacciò alla finestra della sua abitazione invitando lo straniero a desistere dal suo comportamento aggressivo, venendo minacciato a sua volta con lo stesso coltello.

Il marocchino, inoltre, prelevò da un locale al piano terreno una bombola di gas gpl, dopo averne reciso il tubo, e la trasportò sotto l’abitazione del cittadino, tentando di darle fuoco con un accendino.

In tale frangente, la pericolosa situazione fu segnalata al numero di emergenza “113” e, in brevissimo tempo, giunsero sul posto le volanti della Polizia, ma del marocchino non vi era più traccia.

L’attività d’indagine dei poliziotti, su delega dell’Autorità Giudiziaria, sul grave episodio, che poteva causare serie conseguenze per la pubblica incolumità, ha consentito l’identificazione e la denuncia del nordafricano.

Autore dell'articolo: Marcello Festa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*