MOGGI DA LOTITO. SI TRATTA CALAIO’

L’incontro nella serata di ieri, blindato dalle mura di Villa San Sebastiano.  Claudio Lotito ha parlato con Alessandro Moggi di Emanuele Calaiò. L’arciere è in rotta di collisione con lo Spezia, non rientra nei piani di Di Carlo e vorrebbe tornare alle dipendenze di Sannino con cui ha sempre fatto benissimo. L’ex attaccante del Napoli è in ritiro a Norcia con lo Spezia, ma è in lista di sbarco. Il giocatore ha un ingaggio di un altro anno con le aquile (300mila euro) e davanti ad un biennale sarebbe ben lieto di trasferirsi armi e bagagli a Salerno. Calaiò è già stato alle dipendenze di Sannino ai tempi del Siena prima e del Catania dopo, realizzando gol a grappoli. Con i bianconeri ha realizzato il suo record di reti in massima serie (11). Alle pendici dell’Etna, in serie cadetta, ha messo a segno qualcosa come 18 reti in 35 partite appena due stagioni or sono. Calaiò andrà via da La Spezia, ma il club ligure non sembra disposto a riconoscergli una buona uscita. Il famoso incentivo all’esodo. Facile immaginare che il braccio di ferro abbia tempi lunghi. La Salernitana aspetta e medita: Sannino altrettanto. L’arrivo di Calaiò non dipende dalla partenza di Donnarumma. L’ex Teramo resta nel mirino del Chievo Verona che offre soldi e contropartite tecniche. Il club clivense sta alzando la posta (700mila euro) e qualche giocatore under in cambio. La Salernitana ci sta pensando e prova ad alzare ulteriormente la cifra. Su Donnarumma c’è anche il Pescara di Oddo, sebbene in posizione più defilata.

Alain Empereur rientra domani dal Brasile. Il difensore mancino, assistito da Mario Martone (lo steso agente di Donnarumma ndA) della scuderia di Mino Raiola, spinge per un adeguamento del contratto. Su di lui c’è forte l’interesse del Foggia che ha messo nel mirino anche Bovo e Zito. La Salernitana segue con attenzione il giovane difensore mancino Nicolò Gigli (’96) proveniente dal settore giovanile della Fiorentina. In mediana, invece, Sannino aspetta l’arrivo di Ronaldo, ma gradirebbe anche uno del calibro di Buzzegoli, in uscita da Novara.

Sul fronte offensivo, invece, in attesa di una nuova puntata della telenovela Rosina, la Salernitana ha preso informazioni su Alessandro Cesarini. Il 27enne trequartista del Pavia è seguito anche da altri club di serie cadetta.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*