MULTE POST DERBY. ARECHI A RISCHIO SQUALIFICA

E’ costato caro il derby sul piano disciplinare alla Salernitana. Maximulta per il club granata, rischio chiusura del settore distinti, Avallone squalificato e Schiavi pure. Partiamo dall’inizio Il giudice sportivo ha comminato una sanzione di 12mila euro al club granata, ha squalificato per due settimane il team manager Avallone e chiede alla Procura Federale di approfondire le dinamiche del lancio di petardi dai distinti che ha provocato il ferimento di un poliziotto. Dovessero essere attribuite responsabilità oggettive si rischierebbero sanzioni fino a una squalifica dell’Arechi.

La Salernitana paga il lancio di una bottiglietta dai distinti al 4’ del primo tempo che ha colpito l’avellinese Ngawa mentre batteva un fallo laterale “senza causargli alcuna conseguenza lesiva”, si legge sul comunicato. L’organo giudicante cita poi il lancio di “cinque petardi verso il settore ospiti e numerosi oggetti di vario genere sul terreno di gioco”, prima di arrivare al dopopartita, quando uno steward del club in servizio nel recinto di gioco ha “tentato di aggredire un dirigente della squadra avversaria”.

Chiaro il riferimento al parapiglia che ha visto protagonista pure l’ex Salerno Calcio, Raffaele Biancolino, attualmente nello staff dell’Avellino. Pochi istanti prima era scoppiato un diverbio tra un altro ex avvelenato – Lorenzo Laverone – e il team manager di casa, Salvatore Avallone. Il terzino è stato punito con 2mila euro di multa “per avere, al termine della gara, mentre rientrava negli spogliatoi, rivolto ai sostenitori avversari un gesto offensivo”. Avallone, invece, è stato inibito fino al 27 marzo “per aver tentato di aggredire un calciatore avversario al termine della gara” (Laverone, appunto). Non potrà accomodarsi in panchina a Frosinone e con il Novara all’Arechi. In mezzo la squalifica per somma di ammonizioni di Schiavi – assieme a lui, i ciociari Terranova, Chibsah e Matteo Ciofani. Due turni all’avellinese Asencio, uno a Molina, entrambi espulsi nel derby.

Ma quello che preoccupa maggiormente adesso è il rischio che ci siano ulteriori sanzioni. La Procura Federale, infatti, dovrà approfondire le indagini su sollecitazione del Giudice Sportivo che chiede “Al fine di ogni opportuna valutazione circa la gravità dei fatti stessi, venga acquisito a cura della Procura Federale, con la massima sollecitudine consentita, la relazione formale del Responsabile per l’Ordine Pubblico in ordine ai fatti accaduti che dia precisa contezza anche dell’eventuale ferimento di agenti delle Forze di Polizia, nonché dell’eventuale concreta cooperazione della Salernitana con le Forze dell’Ordine a fini preventivi, di vigilanza e di individuazione dei responsabili dell’accaduto”. In soldoni, qualora venissero accertate responsabilità, il club granata rischierebbe un’ammenda ulteriore, la chiusura del settore (distinti) per una gara o addirittura la squalifica del campo. Nella stanza dei bottoni granata si attendono notizie. “Tutto ancora da verificare”, insomma.

 

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*