MUSICA NEI LOCALI, CONTROLLI E QUIETE PUBBLICA –

Una situazione già critica in assenza di controlli della polizia municipale nelle ore notturne.
La nuova ordinanza sulle emissioni sonore emanata dal comune di Salerno che dispone nuovi orari per la diffusione della musica nel chiuso dei locali non tiene conto dell’impatto acustico e favorisce chi si muoveva e si muove nell’illegalità perchè in assenza di verifiche dei vigili urbani nel cuore della notte non si tiene conto dei disagi che sono costretti a vivere i residenti. E’ questa in sintesi una prima valutazione che arriva dai cittadini del centro di Salerno a quasi due settimane dalle modifiche

attuate dalla nuova ordinanza del sindaco di Salerno Vincenzo Napoli.
Ben venga regolamentare le attività musicali di intrattenimento all’interno dei locali ma quando le emissioni travalicano gli ingressi, la musica è ad alto volume, i rumori e gli schiamazzi avvengono in orari, che dovrebbero essere invece notoriamente destinati al riposo delle persone viene messa in discussione in assenza di organi di controllo deputati al rispetto dell’ordinanza, la norma che tutela la quiete pubblica facendo prefigurare reati.

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*