NASCONDEVA UNA PISTOLA ALL’INTERNO DI UNA STUFA A LEGNA, ARRESTATO 27ENNE

Nella serata di ieri, i militari della Stazione di San Cipriano Picentino e della Sezione Radiomobile hanno tratto in arresto L.G., classe ’92, nullafacante, celibe, pluripregiudicato, residente a San Cipriano Picentino, perché ritenuto responsabile di porto abusivo e detenzione illegale di pistola alterata.

Più segnatamente, nel corso del servizio si procedeva al controllo dell’arrestato che alla vista dei militari iniziava a manifestare una particolare insofferenza tanto da indurre gli operanti a procedere ad una accurata perquisizione dapprima del soggetto interessato e, successivamente, dell’abitazione in cui lo stesso vive in compagnia dei familiari.

Trattandosi di individuo già gravato da misura cautelare dell’obbligo di dimora nel Comune di residenza per delitti contro la persona, si è proceduto ad un minuzioso ed accurato controllo dei luoghi di interesse del giovane e, nel corso delle operazioni, è stata rinvenuta, nella sua disponibilità ma bene occultata all’interno di una stufa a legna, una pistola marca Bruni mod. 85 cal 8 mm, alterata, con relativo munizionamento.

A seguito del rinvenimento dell’arma, il giovane è stato tratto in arresto e, su disposizione del P.M. di turno, Dott.ssa Katia Cardillo, tradotto presso la Casa Circondariale di Salerno Fuorni in attesa di convalida della misura pre-cautelare.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*