PICCHI DI INFLUENZA, MA NESSUN ALLARME –

Due milioni gli italiani colpiti dall’influenza, di cui 614 mila solo nella scorsa settimana. Con molto anticipo rispetto agli anni passati è iniziato il periodo epidemico e i bimbi restano i più colpiti, ma tra gli anziani si registra l’incremento maggiore dei casi. E’ quanto riporta il nuovo bollettino di sorveglianza epidemiologica delle sindromi Influenzali InfluNet, coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss). Secondo il report tra le Regioni maggiormente colpite anche la Campania.

20170105_115014Ad alimentare la crescita, come ogni anno, i contagi tra i bimbi sotto i cinque anni.

Una situazione pienamente confermata anche dagli accessi pediatrici al Pronto Soccorso dell’Ospedale Ruggi D’aragona di Salerno nell’ultima settimana, incentivata anche dall’allarme meningite, che non c’è, dettato da febbre alta come ha sottolineato ai nostri microfoni il dr. Lello Albano Direttore dell’Unità pediatrica del Ruggi di Salerno.

 

Autore dell'articolo: Barbara Albero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*