POKER GRANATA. ALL’ATTACCO DI… CERCI

Salernitana prova a fare da asso pigliatutto. Già quattro arrivi nel primo giorno di ritiro a San Gregorio Magno per mister Ventura, che stasera abbraccerà anche Sofian Kiyine. Nel primo pomeriggio di ieri, il trainer granata ha accolto l’attaccante Niccolò Giannetti (’91) e l’esterno alto Cristiano Lombardi (’95), che in mattinata si erano sottoposti alle visite mediche di rito al Check Up di Salerno, prima di firmare i rispettivi contratti in sede sociale. Entrambi accompagnati dal dioscuro Alberto Bianchi, fido scudiero del diggì Fabiani.

Dopo aver condotto i due in ritiro, è tornato a Salerno per prelevare l’altro nuovo acquisto, il difensore francese Jean Claude Billong (’93): firma e… rotta verso San Gregorio, accompagnato da un altro calciatore che sosterrà un periodo di prova con l’ippocampo. Si tratta di Muhamed Varela Djamança, attaccante esterno classe 1998 reduce da un biennio in D tra San Teodoro e Budoni. Sarà valutato da Ventura in questi giorni.

Capitolo Kiyine. Accordo raggiunto con il talento della nazionale marocchina. Il centrocampista passa dal Chievo alla Lazio dietro il pagamento di circa 750mila euro per il suo cartellino. Kiyine che sarebbe andato a scadenza con i clivensi ha raggiunto l’accordo con il club biancoceleste firmando un contratto quinquennale di poco superiore al milione di euro. In mattinata il centrocampista offensivo ha svolto le visite mediche alla clinica Paideia di Roma, struttura di riferimento della Lazio. Soltanto in tarda serata il giocatore arriverà a San Gregorio Magno per riabbracciare Gian Piero Ventura che lo ha fortemente voluto a Salerno. Per Kiyine del resto si tratta di un ritorno visto che due stagioni or sono aveva già vestito la casacca granata. L’ex Commissario Tecnico lo ha allenato nella passata stagione nel suo breve interregno con il Chievo, facendolo giocare sempre da quinto di sinistra o al massimo come mezzala sinistra di un 3-5-2. A centrocampo piace sempre Dall’Oglio. Nelle ultime ore si sono registrati segnali incoraggianti anche per via della richiesta considerata eccessiva da parte di Memushaj del Pescara.

Capitolo bomber. Ventura spinge sempre per riavere a disposizione Alessio Cerci. L’attaccante ex Toro è già stato a Salerno e non certo per gustare un piatto tipico della cucina campana come prova a dribblare Fabiani a chi gli fa da gran cassa. La distanza tra le parti è di natura economica, manco a dirlo. Sul piatto della bilancia ci sono 70mila euro. Il management granata e quello del giocatore si sono dati appuntamento al prossimo fine settimana. L’impressione è che l’affare andrà comunque in porto. Anche perché Ventura spinge per avere il bomber al più presto a disposizione per fargli fare la gran parte della preparazione atletica.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*