PUCINO OUT, EMERGENZA GRANATA. DUBBIO AKPA AKPRO

Prima la caviglia, poi l’influenza. Raffaele Pucino sarà costretto a saltare il delicatissimo match di domani sera all’Arechi con il Crotone. L’ex Sassuolo ieri non si è neppure presentato all’allenamento che la squadra ha sostenuto al Mary Rosy. Proprio quando il problema alla caviglia rimediato in settimana sembrava alle spalle ecco un nuovo acciacco che lo costringe al forfait. Definitivo. Pucino infatti è finito definitivamente in infermeria a causa di una brutta e improvvisa forma influenzale che lo ha costretto a letto con febbre alta.

L’assenza di Pucino apre una voragine in una difesa già rabberciata per le assenze degli infortunati cronici Bernardini, Schiavi e Perticone a cui si era aggiunta, nei giorni scorsi, pure quella del giovane Valerio Mantovani. Nessuno di loro è arruolabile. E meno male che Gregucci recupera in extremis almeno Tiago Casasola. Il difensore goleador argentino ha smaltito la botta alla caviglia patita in allenamento e sarà della partita. Ma sarà costretto ad arretrare il suo raggio d’azione proprio per tappare la lacuna nel trio di difensori centrali. L’ex Trapani agirà sulla destra con Migliorini al centro e Gigliotti dalla parte opposta.

Con Casasola dirottato in difesa, sulla destra del centrocampo dovrebbe ritrovare posto Djavan Anderson. Il cursore di fascia olandese è in ballottaggio con Orlando per una maglia da titolare come quarto di destra nella zona nevralgica. La presenza dell’ex Bari significherebbe confermare il 3-4-1-2 che Gregucci ha mutuato come suo canovaccio negli ultimi tempi. Nel caso in cui, invece, il trainer granata dovesse scegliere Orlando, non è escluso che possa addirittura immaginare di cambiare volto alla Salernitana, piazzandola con il 4-2-3-1. L’impressione, comunque, è che la soluzione Orlando possa essere impiegata a partita in corso, con tanto di cambio di modulo. Sulla sinistra è certo di una conferma l’uruguaiano, Walter Lopez. Stesso discorso anche per Francesco Di Tacchio. L’ex Avellino resta titolare inamovibile come schermo davanti alla difesa della Salernitana. Il dubbio che invece attanaglia la mente dell’allenatore riguarda il partner da affiancare proprio a Di Tacchio in mezzo al campo. Minala non ha convinto, l’eroe del Partenio è in affanno già da tempo ed al “Curi” di Perugia è stato sostituito da Odjer nella ripresa. Il motorino ghanese, dunque, potrebbe avere una chance dal primo minuto. Occhio, però, al ritorno di Akpa Akpro in un ballottaggio tutto africano. L’ex Tolosa è finalmente rientrato in gruppo dopo oltre un mese passato in infermeria per un problema alla caviglia destra. Gregucci lo considera un “titolarissimo” ma domani sera andranno fatte delle attente valutazioni sulle sue condizioni fisiche per evitare una nuova ricaduta.

E siamo al reparto offensivo. Andrè Anderson agirà come rifinitore alle spalle del tandem composto da Jallow e Calaiò.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*