FUGA DALL’ARECHI. UN FLOP L’INIZIATIVA BIGLIETTI ROSA

La Salernitana non tira, l’iniziativa per la festa della donna si è rivelata un flop, la disaffezione è latente e l’operazione simpatia ha fatto registrare pochi… sorrisi per il cassiere dell’Arechi. Le responsabilità sono evidenti e sotto gli occhi di tutti. Eppure domani sera nel principe degli stadi sfila il Crotone e la classifica per i granata dice che c’è ancora spazio e tempo per puntare ai play off. Eppure ieri erano stati staccati poco meno di 1500 biglietti per il match contro i pitagorici. Circa 100 i supporter del Crotone che si accomoderanno in curva Nord. Dovrebbe essere comunque scongiurato il minimo storico stagionale sugli spalti, ma si rischia seriamente di non superare la soglia delle 7mila unità.

Ieri era anche il giorno dei tagliandi «rosa», cioè acquistabili a 5 euro solo dalle tifose granata, solo l’8 marzo e validi solo per l’accesso ai settori Distinti e tribuna azzurra. Risultato? Ne sono stati venduti poco più di 100. Fanno riflettere anche l’analisi del dato e alcune sottocategorie: settore più venduto tribuna azzurra, seguito dai Distinti. Occhio alla tribuna vip: nella parte Sud 228 biglietti acquistati e nella parte Nord 278. In questo computo, però, rientrano tanti biglietti bambini (2 euro). Si tratta, quindi, di un quantitativo di biglietti che fa massa, numero, ma non incasso, in ragione del costo unitario.

In curva Sud, invece, staccati appena 138 biglietti: 92 nella parte superiore e 46 nello spicchio inferiore. Dunque prevendita fiacca, nonostante l’iniziativa… “simpatia”. Ci sono stati anche mugugni e la Salernitana informalmente ha fatto sapere che ogni società di calcio è libera di adottare qualsiasi strategia. Nelle altre città è andata così: a Cosenza ingresso al 50% per le donne, anche in curva, ma si paga di più rispetto allo stadio Arechi che si rifà il look con l’installazione dei sediolini completata in tribuna e si prepara alla visita del presidente della Regione, De Luca, lunedì mattina. Per Ascoli-Livorno ingresso a 2 euro per le tifose in curva Nord e possibilità di comprare allo stesso prezzo un biglietto per l’uomo, a patto che l’acquisto sia congiunto; a Perugia, ieri sera, 1 euro per le tifose in tutti i settori; maglie edizione-limitata con numero e cognomi in rosa per lo Spezia, poi battute all’asta per beneficenza. Lecce, Cittadella, Cremonese e Venezia si sono astenute.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*