ROCCAPIEMONTE, IL BILANCIO DEL SINDACO PAGANO

In conclusione dell’anno 2019, anche il sindaco di Roccapiemonte, Carmine Pagano ha voluto racchiudere in un messaggio ai cittadini il resoconto di quanto fatto e dei programmi futuri. ecco il testo:
“Cari Cittadini, volge al termine il 2019.
E’ stato un anno denso di avvenimenti e interventi dell’Amministrazione che mi onoro diguidare su tutto il territorio di Roccapiemonte. Mi preme ringraziare ognuno di Voi per la
collaborazione fattiva e per la vicinanza mostrata al sottoscritto e a tutta la compagine comunale. Certo, è normale che non possiamo piacere a tutti, magari a qualcuno non siamo simpatici,ma l’importante è essere onesti e criticare in modo costruttivo senza lasciarsi andare a polemiche ingiuste o ad accuse prive di fondamento.Sto lavorando per la comunità come dovrebbe fare qualsiasi buon padre di famiglia e l’impegno di assessori, consiglieri, collaboratori e dipendenti comunali, è massimo per rendere Roccapiemonte una città migliore. Purtroppo, a volte, la memoria tira brutti scherzi,perfino io mi sono stupito delle centinaia di cose fatte in quest’ultimo anno, affrontando di
petto ogni emergenza e difficoltà, cercando di fornire risposte immediate ai cittadini,mettendoci sempre il cuore e la massima disponibilità.Mi dilungo un pochino, solo per renderVi partecipi di quanto è stato realizzato, organizzatoe progettato nel 2019. Non si tratta di una mera lettera autocelebrativa, non è neanche un sunto sintetico per rispondere a qualcuno che ci accusa di immobilismo, ma questo èsoltanto il quadro reale di fatti concreti, di impegni presi e portati a termine.Con l’ausilio di una squadra giovane e volenterosa, amministratori che si stanno formandosul campo e che hanno bisogno della Vostra fiducia per superare il cosiddetto “scotto del noviziato”, con l’impegno assiduo degli staffisti che ho scelto per la loro indubbiaprofessionalità e capacità nei rispettivi settori, e ovviamente grazie al lavoro costante dei
dipendenti comunali, siamo riusciti a tappare le falle lasciate aperte da chi ha operato in passato e stiamo proiettandoci a grandi passi verso la Roccapiemonte del futuro. Sottolineo di seguito alcune delle tante cose fatte nel 2019. Abbiamo ottenuto i fondi necessari per riqualificare una struttura tolta alla disponibilità della criminalità organizzata, dove sorgeranno il comando dei Vigili Urbani, nuovi uffici comunali, e liberando di conseguenza l’area di via della Pace dove ospiteremo l’attesa Caserma dei Carabinieri. Sono stati effettuati interventi di pulizia dei canali, pungolando ilConsorzio di Bonifica che si è adoperato prima della stagione delle piogge, ed infatti sono stati lievissimi i disagi legati ad allagamenti. Determinante in tal senso è stato anche il
lavoro di pulizia delle numerosissime caditoie. Sono state dislocate sul territorio cittadino le telecamere di videosorveglianza attraverso le quali i nostri agenti di Polizia Locale hanno
potuto sanzionare i furbetti del sacchetto, soggetti che hanno sversato rifiuti in zone ed orari non consentiti, depositando oggetti pericolosi e/o non conformi. In questo caso un ringraziamento speciale va all’attività di intelligence svolta dagli uomini della Polizia Municipale, guidati dal neo Comandante Graziano Lamanna. Vigili Urbani che sono stati premiati per il loro impegno e alcuni interventi salvavita. Sono stati realizzati gli stalli per i
“parcheggi rosa” dedicati alle donne incinte o con a bordo delle vetture bambini piccoli. L’emergenza rifiuti, in relazione alla frazione umida, l’estate scorsa, è stata superata senza
patemi, grazie ad una azione tempestiva. E’ partita la nuova raccolta differenziata, con il nuovo gestore che ha fornito con regolarità le buste e una guida per non sbagliare i conferimenti. Si è conclusa con esito positivo la vertenza con il Consorzio Bacino Sa1,ottenendo un risparmio per l’Ente di oltre 350 mila euro.
Senza dimenticare che siamo Comune “Plastic Free”, cioè negli ambienti pubblici nonutilizziamo materiali in plastica, allineandoci alle disposizioni europee. Tra l’altro ci siamo
confermati tra i Comuni Ricicloni per gli ottimi risultati in tema di raccolta differenziata. E’ stato rinnovato, previo bando pubblico, l’accordo con un legale amministrativista per il
contenzioso dell’Ente, con una ricaduta positiva sotto l’aspetto finanziario.Sono stati effettuati lavori alla scuola elementare di Casali, riqualificate le strade cittadine,in via della Libertà sono stati ripristinati i semafori in punti nevralgici, così come in futuroabbiamo altri progetti di sicurezza urbana, tra cui l’impiego di altri dissuasori della velocità(strisce pedonali rialzate) come già fatto in via della Pace tra San Potito e Casali. Abbiamoottenuto un finanziamento per circa 130 mila euro per la messa in sicurezza degli edificipubblici, in particolare le scuole. Presso la sede delle medie presto si completeranno lavoridi riqualificazione generale.Siamo stati investiti dal problema dell’incendio al deposito dell’azienda Multitask Service,per il quale sono in corso controlli da parte degli organi competenti. Insieme al vice Sindaco Trezza e ad altri amministratori di maggioranza, ho seguito ora dopo ora l’evolversi della situazione. In alcune occasioni ci siamo ritrovati con le centraline dei nostri tre pozzi comunali fuori uso, ma provvedendo in tempi ristretti a rimettere le cose a posto. A proposito, voglio ricordare ai cittadini, che Roccapiemonte continua ad essere l’unico Comune a non avere il privato per la gestione dell’acqua. Una battaglia che continueremo a spada tratta e che significa un notevole risparmio sui costi del bene più prezioso.
Con un’azione di dialogo abbiamo recuperato una cifra per oltre 40 mila euro su tributidell’acqua mai pagati. Tra l’altro, con una società esterna, stiamo lavorando proprio sul
tema del recupero crediti.Abbiamo subito danni morali e materiali, reagendo però sempre con fermezza: penso all’auto dell’assessore Fabbricatore presa di mira da ignoti, ai cavi della pubblicailluminazione rubati e alle polemiche infinite su qualsiasi argomento.A proposito di pubblica illuminazione, in località San Pasquale – Codola, una zona da sempre al buio, abbiamo finalmente acceso le luci. La ditta Sma ha lavorato per la messa in sicurezza delle aree pedemontane per prevenire il
fenomeno degli incendi, e l’estate scorsa questo triste fenomeno è stato ridotto notevolmente rispetto agli anni passati. Con i preziosi giardinieri comunali, dopo aver effettuato un controllo con agronomi specialisti in materia, si è provveduto al taglio degli alberi pericolanti e ci siamo ripromessi di piantarne di nuovi al più presto, con progetti mirati e con l’aiuto di Legambiente e/o grazie al contributo di privati.Ci stiamo occupando in modo serio, in sinergia con altri sindaci, della questione ambientale
e risoluzione del problema inquinamento del fiume Sarno e dei torrenti Solofrana eCavaiola. Con la Protezione Civile locale, che non ringrazierò mai troppo per l’impegno che
profonde sul territorio cittadino, sono stato ad Illica ed Accumoli, cittadine abruzzesi colpite
duramente dal terremoto qualche anno fa, donando fondamentali gruppi elettrogeni.E’ stato realizzato il bando per l’installazione di chioschi, sono stati effettuati i lavori di
copertura alla piazzetta intitolata a Don Pompeo La Barca.
Presto sarà finalmente ampliato il campo sportivo Ravaschieri che permetterà a tanti giovani
di disporre di un impianto a norma, con erba sintetica di ultima generazione e quindi fruibilea 360°. Da qualche mese è realtà il nuovo campetto sportivo in via Franco Biagio, intitolato
al giovane Christian Campanile. Il campetto di Casali è ormai pronto per diventare unospazio determinante per i nostri ragazzi.
Si sta lavorando a pieno regime per presentare al più presto il nuovo Puc.

Autore dell'articolo: Monica Di Mauro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*