ROSINA, C’E’ L’ACCORDO. IL PARMA SU CACCAVALLO

Alessandro Rosina firmerà a breve un triennale con opzione per il quarto anno con la Salernitana. Il diesse Fabiani è riuscito a far dimezzare le pretese economiche dell’ex Zenit che ha spalmato il suo faraonico ingaggio che ancora percepisce a Catania (500mila euro per un altro anno). Rosina ha accettato il triennale della Salernitana (275mila euro all’anno). Prima che che ci sia le definitiva fumata bianca, però, c’è bisogno che Rosina ed il Catania mettano la parola fine su un braccio di ferro che va avanti da tempo. Pare si tratti di vecchie pendenze economiche in sospeso già dallo scorso anno a cui si sono aggiunte anche un paio di mensilità di questa nuova stagione agonistica. Nella tarda mattinata di ieri, dopo avere trovato l’intesa con la Salernitana, sembrava che la firma fosse questione di ore. Rosina avrebbe rescisso con il Catania (dietro quello che in gergo si chiama incentivo all’esodo) per poi firmare con il club dell’ippocampo. Poi, però, si è innnescato l’ennesimo tira e molla con quella vecchia volpe di Pietro Lo Monaco. L’amministratore delegato del Catania è ben lieto di cedere Rosina alla Salernitana (per ovvi motivi legati al suo ingaggio), ma pare si sia messo di traverso sulle pretese avanzate dall’entourage del giocatore. Il solito braccio di ferro, insomma, in cui probabilmente Lo Monaco sperava di spuntarla a spese della Salernitana.

Rosina e non solo. L’arrivo dell’ex Zenit scioglie definitivamente i dubbi sulle strategie della Salernitana. Ma c’è anche un mercato in uscita. E’ di ieri sera, infatti, il forte interesse del Parma per Giuseppe Caccavallo. L’ex attaccante della Paganese è entrato nel mirino del diesse Galassi e del responsabile dell’area tecnica Minotti. Finora la Salernitana aveva rispedito al mittente le richieste di mezza lega Pro: il giocatore aveva fatto altrettanto deciso a giocarsi le sue carte in cadetteria con la maglia granata addosso. E’ chiaro che le avances del club ducale cambiano le carte in tavola, complici anche le cifre che sembra siano state messe sul piatto della bilancia. Il Parma sta tentando pure Emanuele Calaiò. L’arciere è un altro obiettivo di Sannino, è in rottura completa con lo Spezia (ieri non è stato impiegato nell’amichevole con il Gubbio nonostante parecchie assenze), ma ha ricevuto un’offerta stellare dai ducali che potrebbe far saltare il patto siglato un mese fa con Lotito. Per il momento la Salernitana resta alla finestra.

Autore dell'articolo: Eugenio Marotta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*