SALERNITANA: A CITTADELLA ESAME DECISIVO

Il tredici è stato per decenni il sogno di tutti gli sportivi. La schedina del totocalcio era l’appuntamento irrinunciabile delle domeniche passate tra stadio, radio e tv, e nell’immaginario collettivo resta qualcosa dal fascino inarrivabile. Anche la Salernitana cerca il suo tredici dal montepremi variabile – uno o tre punti – ma dall’importanza innegabile. Forse, decisiva. Centrare il tredicesimo risultato utile di fila al Tombolato avrebbe una ricaduta positiva ben più profonda del semplice incremento in classifica. Uno: a Cittadella la Salernitana non ha mai vinto in campionato. Due: al Tombolato i granata hanno spesso ingoiato bocconi amari e non segnano da troppo tempo. Tre: un risultato positivo nel giorno in cui Bollini è costretto a modificare ancora una volta l’assetto difensivo sarebbe l’ennesimo segnale di forza e compattezza del gruppo. Quattro: al Tombolato ci sarà un mini esodo di tifosi – attesi almeno quattrocento – la cui spinta sarà preziosa e, di certo, un risultato positivo servirebbe a cementare ancor di più il rapporto tra pubblico e squadra. Cinque: è vero che a Cittadella sarà ancora emergenza, ma dall’infermeria giungono finalmente buone notizie sul conto di Tuia, Schiavi e Sprocati e, dunque, sarà ancor più importante fare risultato ora per non gravare di attese eccessive coloro i quali sono stati fuori nell’ultimo periodo e poterli così reinserire gradualmente in squadra. Certo, l’avversario è in salute, ha appena sbancato lo stadio del Palermo, gioca senza grosse pressioni e ha un vissuto importante alle spalle perchè il Cittadella di Venturato, che sfidò la Salernitana col Pizzighettone ai tempi della prima ripartenza del calcio a Salerno, ha un’ossatura ed un gioco collaudati. Eppure, i veneti in casa non sono stai finora irresistibili e pungenti come in trasferta, segno che qualche pecca c’è e sarà compito della Salernitana sfruttarla, limitando la circolazione di palla dei locali, che si esalta sull’asse Schenetti- Chiaretti e che va a nozze quando trova la profondità delle punte. Il debuttante Popescu sarà la novità in difesa, il rientrante Gatto l’unico volto nuovo della linea a cinque in mediana, mentre in attacco Rossi scalpita e dovrebbe trovare spazio dall’inizio in tandem con Bocalon. Un sabato a caccia del tredici. La Salernitana vuole sfatare anche il tabù Tombolato.

 Entra a far parte della CHAT di TV Oggi Salerno


NOTE SUI COMMENTI
L'area dei commenti vuole fornire agli utenti di questo sito la possibilità di esprimere la propria opinione su vari argomenti.
Questo però deve avvenire nel pieno rispetto del vivere civile e del buon gusto.
Pertanto è assolutamente vietato inserire messaggi dal contenuto minaccioso, insultante, diffamatorio, ingiurioso, osceno, volgare, offensivo, pornografico, sacrilego, sessualmente esplicito o indecente, e ogni quant'altro costituisca di per sé o induca ad atti illeciti, comporti responsabilità civile o che in qualunque altro modo violi qualsiasi legge locale, regionale, nazionale od internazionale.
Ciò nonostante gli amministratori di questo sito non possono essere ritenuti responsabili di come, dove e da chi questo forum viene utilizzato in quanto non sono nella possibilità concreta di esercitare un controllo diretto sugli stessi.
Chiunque però dovesse riscontrare contenuti non in linea con i principi fin qui descritti può segnalarceli all'indirizzo redazione@tvoggisalerno.it per la rimozione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Author: Nicola Roberto

1954 stories / Browse all stories

Related Stories »

meteo
Meteo Salerno
#pubblicità#

POP UP BUONO SCONTO